Risultati per:

  • Autore: LUCIANA CIMINO
Modifica ricerca

POLITICA/BREVE

«L’Agi passa da Eni ad Angelucci»

ITALIA. È solo un rumor ma indicativo dei tempi che corrono e della commistione tra stampa e governo: l’Eni avrebbe intenzione di vendere l’Agi, l’agenzia giornalista fondata nel 1961. Se già questa è una mezza rivoluzione nel quadro editoriale italiano, è il presunto acquirente che mette in allerta...

POLITICA/TAGLIO BASSO

Dire, dopo i licenziamenti il fermo amministrativo e i contributi sospesi

ITALIA. Non solo i licenziamenti a tre giorni dalla fine dell’anno, ora anche il fermo amministrativo: la vicenda della Dire sta assumendo contorni preoccupanti per i lavoratori e le lavoratrici dell’agenzia di stampa fondata da Franco Tatò e per la tenuta del sistema della stampa in generale. Secondo quanto si apprende da...

POLITICA/TAGLIO BASSO

Concessioni balneari: il governo latita, al via il fai da te

ITALIA/ROMA. L’inazione del governo salva ancora una volta i balneari. Dopo un anno passato a tentare di truccare le carte, inserendo nella mappatura anche pezzi di costa che spiagge non sono, l’esecutivo guidato da Meloni ha capito che l’unico modo per affrontare l’annosa questione delle concessioni era non affrontarla. E...

ECONOMIA/TAGLIO BASSO

Scuola europea di Varese, precariato e sopraffazione in salsa multilingue

ITALIA/VARESE/EUROPA . «Scuole europee», uso del precariato italiano. In due dei tre istituti riconosciuti dalla Ue e presenti nel nostro paese, ci sono insegnanti di serie A e insegnanti di serie B. A parità di lavoro, i primi sono inquadrati con contratti europei parametrati sugli stipendi lussemburghesi; i secondi, invece, fanno parte del...

POLITICA/TAGLIO MEDIO

Trentasei piazze transfemministe: «E non è finita»

ITALIA. «La nostra rabbia non si fermerà, praticheremo forme di protesta ogni giorno», avevano annunciato durante il corteo che, il 25 novembre scorso, aveva raccolto 500 mila persone solo a Roma, e così è stato. Il collettivo transfemminista Non Una di Meno ha indetto una serie di appuntamenti di protesta in...

POLITICA/APERTURA

Relazioni interrotte, il progetto Valditara naufraga sui provita

ITALIA. Che il clima tra i partiti di maggioranza non fosse sereno lo ha dimostrato la battaglia che si è consumata nel giro di 24 ore sulle nomine delle garanti del progetto sull’affettività del ministro all’Istruzione (e merito). Una tenzone tutta a destra: Valditara è stato, almeno verbalmente, sfiduciato da...

POLITICA/ INTERVISTA

«L’ennesima iniziativa fallita sulla scorta della cronaca»

ITALIA. «Ci sono confusione e bandiere ideologiche pericolose sulla scuola». Gianna Fracassi, segretaria generale della Flc Cgil commenta così le ultime uscite del governo sull’istruzione, tra gabbie salariali, nomine e ripensamenti.Cominciamo dal fatto del giorno: Valditara ha dovuto fare retromarcia sul coordinamento...

ECONOMIA/INTERVISTA

«Era l’ultimo gioiello di famiglia, da gennaio iniziative di lotta»

ITALIA. «È una decisione scellerata, pericolosa, poco lungimirante». Nicola Di Ceglie, segretario nazionale Slc Cgil, è netto sull’accelerazione della privatizzazione di Poste Italiane impressa dal governo. Della cessione di una tranche dell’assetto di Poste al mercato se ne era già parlato mesi fa,...

POLITICA/TAGLIO BASSO

E nella notte la Lega mette gli insegnanti in gabbia

. Al ministro dell’Istruzione, il leghista Giuseppe Valditara, era sfuggito qualche mese dopo essersi insediato: «Il mio obiettivo - aveva detto a gennaio scorso - è quello di elaborare ipotesi volte a favorire la sinergia tra il sistema produttivo, la società civile e la scuola, nella consapevolezza che ci...

POLITICA/BREVE

Liceo del Made in Italy, ok alla farsa dal 2024

ITALIA/VERONA. Una gag così nemmeno nelle commedie. Qualche giorno fa alla Fiera di Verona, in occasione di Job&Orienta, il Ministero dell’Istruzione (Mim) ha distribuito uno zaino per lanciare il “nuovo” liceo del Made in Italy. Lo zaino però era di manifattura cinese e, sotto lo stemma “Mim - Repubblica...

POLITICA/TAGLIO BASSO

I collettivi dei licei romani occupati: ora un tavolo permanente con le istituzioni

ITALIA/ROMA. «Non ci limiteremo a disoccupare le scuole, tornando a casa contenti di essere stati ancora una volta ignorati, continueremo la lotta ovunque». Dopo il blitz della notte scorsa, durante il quale sono stati occupati 9 licei della Capitale, il coordinamento dei collettivi delle scuole romane ha elencato ieri, durante una...

SOCIETA/APERTURA

La notte calda degli studenti. A Roma nove licei occupati

ITALIA/ROMA. Sono 9 i licei occupati dagli studenti in questo momento a Roma. Alle mobilitazioni del coordinamento dei collettivi autonomi romani delle scorse settimane (al Ripetta, Pilo Albertelli, Machiavelli, Visconti e Enzo Rossi, nel quartiere Pietralata) si sono aggiunte ieri le occupazioni del Manara, Morgagni, Virgilio, Mamiani, Colonna,...

ECONOMIA/TAGLIO BASSO

Occupazione e inflazione migliorano: governo e Panetta festeggiano i decimali

ITALIA. Sale l’occupazione, secondo i dati provvisori di ottobre diffusi ieri dall’Istat, ma non è il «record» di cui parla il governo Meloni. Secondo l’istituto nazionale di statistica, a ottobre il tasso di occupazione è salito di 0,1 punti percentuali rispetto a settembre 2023, che si traduce in...

SOCIETA/TAGLIO BASSO

ProVita, il caso montato. Nudm: «Noi attaccate»

ITALIA/ROMA. Anche ieri diversi esponenti politici della maggioranza sono andati davanti alla sede di ProVita & Famiglia per portare solidarietà contro quello che, con lo scorrere delle ore, è passato da atto di vandalismo ad «atto terroristico», come da ultime dichiarazioni dei portavoce dell’associazione...

POLITICA/APERTURA

Centinania di migliaia in piazza e Meloni attacca Pd, 5S e Cgil

. Travolti dall’imponenza della manifestazioni femministe in tutta Italia e dalla cronaca di cortei partecipati anche da molti uomini, ragazzi, padri, i partiti della maggioranza hanno cercato pretesti per ribaltare la narrazione sulla giornata di lotta del 25 novembre e per attaccare gli esponenti dell’opposizione che avevano...

POLITICA/APERTURA

In corteo Pd, 5S e sinistra. Schlein: fermare la mattanza

ITALIA/ROMA. Si aspettavano 10mila persone al corteo di Roma di Non Una di Meno, ne sono arrivate 500mila. Mai una manifestazione indetta per il 25 novembre è stata tanto partecipata, come se il femminicidio di Giulia Cecchettin avesse fatto esplodere di colpo indignazione e rabbia latenti. «Dietro queste violenze c’è il...

POLITICA/APERTURA

Da Roma a Messina, la marea fucsia arriva nelle piazze Decine di iniziative in tutta Italia. Politica divisa dalla piattaforma

ITALIA/ROMA/MESSINA. Oltre alla marea fucsia prevista per le due grandi manifestazioni di Non Una di Meno, a Roma e Messina, saranno decine oggi gli appuntamenti in tutta Italia per la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Piazze di lotta come Torino, Firenze, Bari, flash mob e mobilitazioni spontanee di studenti e studentesse, o incontri...

SOCIETA/APERTURA

Domani in piazza un grido di rabbia «altissimo e feroce»

ITALIA/ROMA. Oltre l’inaugurazione di panchine rosse c’è la rabbia. La risposta securitaria del governo Meloni all’ennesimo femminicidio dell’anno, ha riacceso il dibattito sul patriarcato e la necessità di passare dal rituale alla lotta. Già all’indomani dell’assassinio di Giulia Cecchettin,...

POLITICA/APERTURA

Ecco il piano di Valditara: «Propaganda deludente»

ITALIA. Blando, non risolutivo, deludente. L’annunciato piano «Educare alle relazioni», presentato ieri dal ministro per l’Istruzione (e merito) Giuseppe Valditara, non ha convinto né le opposizioni né il mondo della scuola, nonostante il soccorso dei ministri della Famiglia, Eugenia Roccella, e della...

POLITICA/BREVE

Come educare alle differenze: «Serve una rivoluzione culturale»

ITALIA/ROMA. Uno strumento di lavoro a disposizione degli insegnanti e delle famiglie per riconoscere e gestire i casi di violenza, discriminazione e aggressione. Sono state presentate al Senato, su iniziativa della senatrice Pd Cecilia D’Elia (nella foto), le Linee Guida per contrastare la violenza di genere nelle scuole, redatte dalla Rete...

Supporta il manifesto e l'informazione indipendente

Il manifesto, nato come rivista nel 1969, è sinonimo di testata libera, indipendente e tagliente.
Logo archivio storico del manifesto
L'archivio storico del manifesto è un progetto del manifesto pubblicato gratis su Internet e aperto a tutti.
Vai al manifesto.it