Riesumare Franco, il papa non si oppone

Papa Francesco non interferirà con la volontà del governo spagnolo di esumare il cadavere del dittatore Francisco Franco dal monumento pubblico in cui riposa dal 1975. In una lettera alla vicepresidente spagnola Carmen Calvo, il segretario di stato vaticano Parolin ha scritto che «la Chiesa non si oppone (…) se...

Processo di Madrid, in Catalogna è sciopero

Sciopero generale ieri in Catalogna convocato dal sindacato indipendentista Intersindacal Csc. Un sindacato minoritario, appoggiato dalle associazioni indipendentiste Òmnium cultural e Anc, i cui ex leader sono in carcere. La protesta formalmente era «per il lavoro», ma in realtà è stata convocata proprio...

Spagna, tre mesi di passione

Il governo più effimero della storia democratica spagnola ha abbassato la saracinesca ieri mattina alle 10, quando il presidente Pedro Sánchez ha annunciato che scioglierà le camere il 5 marzo e che pertanto le elezioni si celebreranno il 28 aprile, un mese prima delle elezioni europee e amministrative del 26 maggio....

La vendetta catalana sulla finanziaria, Sánchez al capolinea

Il brevissimo esecutivo Sánchez ha ormai le ore contate. Come previsto, il Congreso de los Diputados ieri ha impedito che il suo progetto di finanziaria 2019 potesse essere discusso. Con 191 voti a favore del blocco, e 158 contrari (1 astenuto), il Partito popolare, Ciudadanos, gli indipendentisti di Esquerra Republicana e PdCat e...

L’indipendentismo catalano alla sbarra, inizia il «procés»

Il 12 febbraio del 2019 è iniziato il processo politicamente più rilevante della breve storia democratica spagnola: quello all’indipendentismo catalano. Dodici fra ex ministri catalani, politici e leader sociali (nove di loro in carcere preventivo da quasi un anno e mezzo per il reato di ribellione) si sono finalmente...

Pp e Ciudadanos oggi in piazza con l’ultra destra

Prova di forza dell’estrema destra spagnola oggi. A Madrid il Partito popolare e Ciudadanos, affiancati dai loro nuovi soci fascisti di Vox, hanno convocato una manifestazione che con tutta probabilità sarà più massiccia del previsto contro il governo socialista di Pedro Sánchez. Il presidente spagnolo...

Podemos nei guai, perde un altro pezzo

Con il ticchettio del conto alla rovescia verso le elezioni europee e amministrative di maggio sempre più incalzante, la crisi di Podemos si aggrava. Dopo che la settimana scorsa il candidato di Podemos a dirigere la comunità (regione) di Madrid, Íñigo Errejón, ha deciso di correre nella lista della...

Terremoto Podemos, Errejon lascia il seggio

Íñigo Errejón è riuscito nel suo principale obiettivo: dare uno scossone a Podemos per farlo uscire dalla sua zona di comfort. La sua improvvisa decisione, comunicata al suo ex amico Pablo Iglesias e al partito solo 5 minuti prima di essere resa pubblica, di concorrere per la presidenza della Comunità di...

Crisi Podemos. Errejón a sorpresa corre con la sindaca Carmena

No, Podemos no puede. Proprio nella settimana in cui il movimento nato dagli eredi degli indignados del 15-M compie cinque anni, Íñigo Errejón, l’ex numero due di Pablo Iglesias, battuto da quest’ultimo in una durissima guerra per conquistare la segreteria generale due anni fa, ha lanciato una bomba...

Stop del governo Sánchez ad Opens Arms: «Non può salpare»

Il governo di Pedro Sánchez ha bloccato la nave di Open Arms che era pronta a partire dal porto di Barcellona. Attraverso la Capitaneria di Porto ha notificato a Òscar Camps e al suo equipaggio che la nave non potrà mollare gli ormeggi.Il capo dell’esecutivo socialista aveva inaugurato il suo governo permettendo...

Andalusia, il governo Pp avrà l’appoggio esterno dei franchisti

Il «patto della vergogna» (#PactoDeLaVergüenza, come l’hanno già battezzato su Twitter) è realtà. Il Tripartito di destra si è messo d’accordo, e l’Andalusia vedrà il «cambiamento» che hanno voluto la metà degli elettori a dicembre. Il popolare Juanma...

L’incognita Sánchez alla prova del voto

Uno zoppicante governo Sánchez arrivato al potere sei mesi fa senza passare per le urne (ma per un voto di sfiducia a Rajoy) e una crisi catalana ormai cronicizzata. E tutta una serie di addentellati: un partito di estrema destra, Vox, che per la prima volta alza la testa; un’alleanza strategica fra socialisti e Podemos che...

L’ultra destra avanza verso una calda primavera elettorale

La primavera elettorale in Spagna si annuncia molto calda. Oltre alle elezioni europee, il 26 maggio si voterà anche per le amministrative, cioè per eleggere tutte le amministrazioni municipali e la grande maggioranza delle comunità autonome. Qualcuno ventilava persino la possibilità di votare anche per le...

Prova di forza di Sánchez. Il Cdm spagnolo a Barcellona

Gesti, gesti, e ancora gesti. Ieri a Barcellona si è celebrato il primo Consiglio dei ministri nella capitale catalana, fra proteste e blocchi stradali. L’idea dell’esecutivo spagnolo era quella di trasmettere l’immagine del ponte fra le due capitali. Anche se Pedro Sánchez ha già celebrato un CdM a...

Rotto l’argine, estrema destra in parlamento

La Spagna si è allineata all’Europa. A quattro giorni dal 40esimo anniversario della costituzione che chiuse più di 40 anni di dittatura franchista, un partito di destra estrema è entrato per la prima volta in un parlamento. Fino a domenica, la Spagna era stata uno dei pochissimi paesi in Europa ad aver arginato...

VOX, CRESCE L’ONDA NERA

A scorrere la lista dei nuovi deputati autonomici (regionali) di Vox, è chiaro che i primi a essere increduli del risultato siano loro stessi. A parte il capolista, un ex giudice di famiglia sospeso nel 2011 per abuso d’ufficio per aver modificato il regime di visita di un bambino senza nessun criterio, gli altri 11 neoeletti...

Odissea del peschereccio, la Spagna resta lontana

Il peschereccio Nuestra Señora del Loreto naviga verso Santa Pola (Alicante), vicino Valencia, paese da cui provengono i pescatori dell’equipaggio che ha salvato dieci giorni fa 12 migranti naufraghi abbandonati dalla Libia in mezzo al mare. Il capitano dell’imbarcazione, Pascual Durà, si rifiuta di riportarli...

Primo test elettorale per il governo Sánchez. Andalusia al voto

Pedro Sánchez affronta oggi il primo importante scoglio elettorale della sua accidentata carriera alla guida dell’esecutivo spagnolo. Si vota infatti per eleggere i 109 deputati del parlamento andaluso di Siviglia, dove governa da quasi 40 anni ininterrottamente proprio il Partito socialista operaio spagnolo. La federazione...

Sciopero della fame dei «presos politicos»

Alla vigilia dell’inizio del processo per i fatti dell’1 ottobre 2017, previsto per gennaio, e dopo più di un anno in carcere preventivo, i leader indipendentisti hanno annunciato una serie di proteste. Jordi Sánchez, ex presidente dell’associazione indipendentista Asemblea Nacional Catalana, e Jordi...

Sánchez pronti a non firmare

La Spagna di Pedro Sánchez punta a riacquistare quel protagonismo internazionale a cui il governo del Partido Popular non era interessato. A parte lo storico viaggio a Cuba (sorprendentemente è la prima visita da 32 anni all’isola caraibica da parte di un capo del governo spagnolo), la questione al centro delle...



Pagina 1 di 50