Sánchez non ha i numeri, lo spettro delle elezioni si avvicina

Elezioni anticipate sempre più vicine anche in Spagna. Ieri era il giorno in cui la politica si sarebbe dovuta stringere attorno alle vittime dell’attentato di Barcellona, di cui si celebrava il secondo anniversario. E magari cogliere l’occasione per mandare qualche segnale di distensione. Invece, come è ormai...

Finiti i tempi dell’Aquarius, la Spagna volta le spalle ai naufraghi della Libia

L’ipocrisia del governo spagnolo questa settimana ha raggiunto il suo apice. Quel governo che aveva aperto il suo accidentato cammino un anno fa con la storica decisione di accogliere l’Aquarius e i suoi 630 sfortunati passeggeri in un porto spagnolo, questa settimana ha fatto a gara con il governo italiano nel lavarsi le mani...

Tra Psoe e Podemos l’accordo non sboccia. E Sánchez si arrende

Pedro Sánchez non ce l’ha fatta. Due giorni di frenetiche trattative non sono riusciti a compensare tre mesi di stallo, e forse hanno addirittura peggiorato i rapporti fra i due unici soci parlamentari possibili: il Psoe e Unidas Podemos. Ieri mattina era già chiaro che erano saltati tutti i punti. L’ufficio...

Assumete quei riders. In Spagna sentenza shock per Deliveroo

Il mezzo migliaio di riders di Deliveroo a Madrid sono false partite Iva, l’azienda li deve assumere e deve pagargli i contributi prescritti per i lavoratori dipendenti. La sentenza shock è arrivata questa settimana dal Juzgado de lo Social numero 19 di Madrid, che ha dato ragione all’equivalente dell’Inps...

Prima fumata nera per Sánchez, ritenterà domani

Il cammino per arrivare al Palazzo della Moncloa, sede del governo spagnolo, è tutto in salita per Pedro Sánchez. Se ancora non l’aveva capito, ieri gli è arrivata come uno schiaffo in piena faccia tutta la forza dei numeri parlamentari. La sua candidatura ha ricevuto una sonora bocciatura: 170 No, 52 astenuti e...

Il giorno di Sánchez In Spagna sarà governo rosso-viola

A ben tre mesi dalle elezioni, finalmente è arrivato il grande giorno per Pedro Sánchez. Ieri al Congreso de los Diputados, a Madrid, ha chiesto il voto della maggioranza dei 350 deputati spagnoli. Ma non è chiaro se lo otterrà. Nella prima votazione, che avverrà oggi, ci vorrebbe la maggioranza assoluta...

Madrid dice addio al modello ecologista

Si respira aria nuova a Madrid, dopo il cambio di governo municipale. Un’aria più inquinata, per la precisione. Una delle prime decisioni del nuovo sindaco del partito popolare José Luís Martínez Almeida è di smantellare una delle misure più emblematiche dell’ex sindaca Manuela...

Colau si tiene Barcellona. Madrid al Pp con i voti di Vox

Da ieri tutte le città spagnole hanno un nuovo sindaco. La legge spagnola prevede infatti che 20 giorni dopo il voto si debbano riunire i consigli municipali e in quella sede viene eletto il sindaco: o si trova una maggioranza alternativa di consiglieri, o diventa alcalde il capolista della lista più votata.A BARCELLONA alla...

Madrid e Barcellona, per le sindache non tutto è perduto

In attesa degli sviluppi del dibattito nazionale, la prima gatta da pelare per la politica spagnola sono le scelte dei sindaci e dei presidenti delle comunità autonome. La Spagna è entrata in una fase politica nuova, post bipartitista, dove non è più così facile dire chi ha «vinto». Nel gergo...

Che ha fatto Madrid per meritare questo?

Simbolo della grande sconfitta di queste elezioni erano le lacrime emozionate di Ada Colau domenica sera davanti ai fedelissimi di Barcelona en comú e il discorso serio e appassionato di Manuela Carmena a Madrid. Quest’ultima ribadiva anche in un tweet che non sarà più sindaca, «ma Madrid continuerà...

Spagna, parte da Sánchez la speranza socialista europea

Il partito socialista è di nuovo il primo partito alle elezioni europee, e anche per le municipali e le regionali, superando addirittura la soglia psicologica del 30% (un mese fa era al 28,7%): oggi sfiora il 33%, con 20 eurodeputati (ne ottenne 14 cinque anni fa). L’affluenza al voto è attorno al 65%, dieci punti in...

Barcellona, la sfida europea spodestata dai sindaci

A molti spagnoli più che il futuro parlamento europeo, stanotte interesserà sapere i nomi dei loro futuri sindaci: si vota infatti anche per tutti i municipi, e per alcuni dei governi regionali. Fra tutti, alcuni sono più emblematici di altri. Chi sarà il presidente della comunità autonoma di Madrid, in...

Al via la XIII legislatura, prove di accordo per Pedro Sánchez

Ha avuto inizio ieri la tredicesima legislatura spagnola, in cui per la prima volta la presenza di donne è quasi paritaria: il 47% sono deputate. L’età media dei nuovi parlamentari è 47 anni, la stessa che nel Congresso uscente. 220 dei 350 parlamentari sono però matricole. Questa è anche la prima...

La grana dei «prigionieri politici» irrompe nel nuovo parlamento

Si riunisce oggi per la prima volta il parlamento uscito dalle elezioni del mese scorso. Ma non è una formalità come tante altre. La nuova stagione politica si apre con delle grandi novità e molte incognite. La prima grande novità è che la nuova presidenza delle due camere dovrà affrontare un...

«Podemos deve stare nell’esecutivo, siamo imprescindibili»

«Per cambiare le cose, bisogna essere dentro il governo». Riassume con queste parole Ione Belarra, trentenne deputata di Unidas Podemos, nella scorsa legislatura viceportavoce del gruppo, il principale obiettivo del gruppo parlamentare che si costituirà il 21 maggio nel Congresso. Martedì, Pedro Sánchez ha...

Solo un «accordo programmatico», Sánchez tiene a distanza Podemos

La settimana prossima il presidente del governo en funciones (cioè ad interim fino alla nomina del prossimo governo), Pedro Sánchez, inizierà un primo rapido giro di consultazioni formali con popolari, Ciudadanos e Unidas Podemos, in questo ordine. Tutti sanno che nelle prossime settimane non verrà presa alcuna...

Sánchez balla da solo: in Spagna governo monocolore con appoggio esterno

Per iniziare, i socialisti esploreranno la possibilità di ripetere l’esperienza di un monocolore. Lo ha spiegato ieri mattina la vicepresidente del governo Sánchez, Carmen Calvo. Non è abituale che a solo un giorno dal voto i politici si espongano, e meno ancora quando si prospetta una lunga fase di delicati...

La sinistra supera la prova delle urne, il peso degli indipendentisti

La sinistra ha superato la prova di domenica in Spagna. Il partito socialista di Pedro Sánchez ha ottenuto la fiducia di quasi il 29% degli elettori, praticamente il doppio rispetto al secondo classificato: il Pp, la cui scheda è stata introdotta nell’urna solo da un 16,8% degli aventi diritto. La legge elettorale ha...

Destra divisa, la sinistra spera. L’incerto futuro della Spagna

L’ultimo giorno di campagna elettorale come sempre è frenetico. Il clima è surriscaldato. Lunedì la Spagna potrebbe svegliarsi molto più a destra di quanto non sia mai stata, o come uno degli ultimi baluardi della sinistra in Europa. O magari nessuna delle due cose, se alla fine i numeri permetteranno...

Ultimo giro, domenica al voto. Psoe in testa tra le incertezze

Si è aperta ieri l’ultima settimana della tesissima campagna elettorale per le politiche anticipate, che culminerà domenica con il voto a cui sono chiamati quasi 37 milioni di spagnole e spagnoli (2 milioni dei quali residenti all’estero) per eleggere 350 deputati e 208 senatori. Dopo l’atteso primo grande...



Pagina 1 di 50