Risultati per:

  • Autore: GIUSEPPE SEDIA
Modifica ricerca

EUROPA/APERTURA

Tusk pronto a rivedere il fondo per la chiesa polacca

POLONIA. Il governo guidato da Donald Tusk ha annunciato questa settimana la creazione di un gruppo di lavoro interparlamentare per la liquidazione del Fondo ecclesiastico. Si tratta di un vecchio pallino dell’ex presidente del Consiglio europeo, il quale aveva già provato a sbarazzarsene durante il suo secondo incarico da premier nel...

EUROPA/TAGLIO BASSO

Il primo notiziario dell’era Tusk. Il Pis non ci sta

POLONIA/VARSAVIA. La televisione pubblica polacca ha voltato pagina. Ieri alle 19:30 è andato in onda il primo notiziario «riformato» della rete televisiva Tvp, la quale aveva garantito per anni nel vecchio formato una grancassa mediatica continua ai defunti governi della destra populista di Diritto e giustizia (Pis). Si apre così...

EUROPA/APERTURA

La Polonia volta pagina. Finisce l’era sovranista, Tusk primo ministro

POLONIA/VARSAVIA. Il «governo delle due settimane», guidato dalla destra populista di Diritto e giustizia (Pis), è durato quanto doveva durare come da copione costituzionale. È stato il più breve di sempre nella storia della Terza Repubblica di Polonia (1989). Come c’era da aspettarsi, ieri pomeriggio il premier...

EUROPA/TAGLIO BASSO

Morawiecki presenta il governo, ma è un bluff e durerà solo 14 giorni

POLONIA/VARSAVIA. È nato ieri a Varsavia il nuovo esecutivo della destra populista di Diritto e giustizia (Pis) ma pare destinato a durare soltanto due settimane. Il Pis in tandem con Suwerenna Polska (Polonia Sovrana), ha infatti perso il controllo del Sejm, la camera bassa del parlamento, dopo le elezioni parlamentari del mese scorso. A...

EUROPA/TAGLIO BASSO

Attivisti polacchi tolgono le transenne davanti al Sejm

POLONIA/VARSAVIA. La democrazia senza barriere torna in Polonia. Ieri a mezzogiorno alcuni attivisti del movimento civile Comitato per la Difesa della Democrazia» (Kod) hanno smontato le transenne che circondavano a Varsavia il Sejm, la camera bassa del parlamento polacco. Neanche la polizia è intervenuta per fermare un’azione spontanea...

EUROPA/TAGLIO MEDIO

La coalizione Tusk trova l’intesa. L’aborto non c’è

POLONIA/VARSAVIA. È accordo di coalizione in Polonia tra la formazione liberale Piattaforma civica (Po), i centristi di Trzecia droga (Terza via) e Lewica (Sinistra). L’annuncio è stato dato ieri al Sejm, la camera bassa del parlamento, dal primo ministro designato e leader dei liberali Donald Tusk. «È una grande...

EUROPA/TAGLIO BASSO

Dietro la scelta di Duda la riforma della giustizia

POLONIA. Il governo della destra populista di Diritto e giustizia (Pis) è alle corde ma punta lo stesso a riformare in extremis la giustizia. I liberali di Piattaforma civica (Po), così come i centristi Trzecia droga (Terza via) e Lewica (Sinistra) non sembrano particolarmente sorpresi dalla decisione, annunciata lunedì sera...

EUROPA/APERTURA

In due mesi il nuovo governo, l’aborto tra i nodi dell’alleanza

POLONIA. Ora è ufficiale a Varsavia. Il risultato delle elezioni parlamentari di domenica scorsa non lascia scampo alla destra populista di Diritto e giustizia (Pis). La formazione di Jaroslaw Kaczynski ha battuto tutti alle urne, ma i 194 seggi su 460 ottenuti al Sejm, la camera bassa del parlamento, premiano le forze...

EUROPA/APERTURA

Cambio di stagione, batosta Pis. E Tusk sente odore di vittoria

POLONIA. La Polonia dice nie a un terzo governo guidato dalla destra populista di Diritto e giustiza (Pis). La Commissione elettorale nazionale (Pkw) ha confermato che i risultati ufficiali delle elezioni di domenica verranno resi noti oggi entro mezzogiorno. Intanto si registra l’affluenza record alle urne, la più alta di sempre...

EUROPA/APERTURA

Elezioni e referendum, l’accoppiata in stile Orbán

POLONIA/VARSAVIA. La Polonia va oggi alle urne per scegliere i propri rappresentanti alle camere. Le redini del paese sono ininterrottamente nelle mani della destra populista di Diritto e giustizia (Pis) dal 2015. Il partito di Jaroslaw Kaczynski dovrà vedersela in primis con i liberali di Piattaforma civica (Po) dell’ex presidente del...

EUROPA/TAGLIO MEDIO

A caccia di voti tra minatori e agricoltori

POLONIA/VARSAVIA. Il Pis punta sui minatori per restare al potere. Almeno 75.000 persone sono impiegate direttamente nel settore minerario. Tuttavia è un indotto che vale molto di più in termini di voti. Si tratta di un lavoro spesso duro e pericoloso ma pagato bene: tredicesima, in alcuni casi quattordicesima e 8 tonnellate di «carbone...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Esercito e caos benzina, le incognite sul voto polacco

POLONIA/VARSAVIA. Governo in tilt a Varsavia dopo le dimissioni questa settimana del capo dello stato maggiore e di quello delle operazioni dell’esercito. Ma è soltanto una delle tante questioni calde che la destra populista di Diritto e giustizia (Pis) si trova a dover gestire a pochi giorni dal voto per le politiche del 15 ottobre. Intanto...

EUROPA/APERTURA

In Polonia un altro milione di cuori per battere la destra

POLONIA/VARSAVIA . Opposizione e società civile sfilano oggi a Varsavia nella «marcia del milione di cuori». L’obiettivo del corteo, voluto dall’ex presidente del Consiglio europeo Donald Tusk, è ambizioso: mobilitare gli indecisi per sconfiggere alle politiche del 15 ottobre la destra populista di Diritto e giustizia...

INTERNAZIONALE/APERTURA

Morawiecki contro Zelensky: «Non insulti più i polacchi»

UCRAINA/POLONIA/UNGHERIA. Continuano le tensioni tra Polonia e Ungheria nonostante qualche segnale di schiarita diplomatica. «Voglio dire al presidente Zelensky di non insultare mai più i polacchi, come ha fatto di recente durante il suo discorso all’Onu», aveva dichiarato venerdì sera il premier polacco Morawiecki all’agenzia...

POLITICA/TAGLIO BASSO

La Polonia attacca il piano von der Leyen

POLONIA/EUROPA/ITALIA/LAMPEDUSA . La destra populista di Diritto e giustizia (Pis), alleata di Fratelli d’Italia sui banchi dell’Europarlamento - tra le file del Partito dei Conservatori e dei Riformisti Europei - dice nie al piano di Ursula von der Leyen per Lampedusa. «Le decisioni dell’Ue sul ricollocamento, i 10 punti presentati dalla...

ULTIMA/APERTURA

Holland la Polonia sul confine

POLONIA. Il cinema polacco se la prende con l’emergenza umanitaria al confine fra Polonia e Bielorussia. «Sebbene tra mille difficoltà produttive è il cinema europeo in generale a dover restare ancorato alla realtà e ai problemi dei tempi in cui viviamo», dice Agnieszka Holland raggiunta ieri al telefono a...

EUROPA/TAGLIO BASSO

Elezioni e referendum, il governo polacco ci marcia

POLONIA/VARSAVIA . Il referendum voluto dalla destra populista di Diritto e giustizia (Pis) si farà. Tutto procede secondo i piani del governo polacco a guida Pis, visto che i quattro quesiti verranno sottoposti agli elettori proprio nel giorno delle elezioni politiche previste il prossimo 15 ottobre, così come approvato ieri dal parlamento....

ULTIMA/APERTURA

Il teqball vince a tavolino

UNGHERIA. Succede a volte che una disciplina sportiva nasca al tavolino. Una metafora e non solo nel caso del teqball che si gioca su un tavolo di ping pong modificato. Tre tocchi e via un po’ come nella pallavolo oppure nel sepak takraw, un cugino distante del volleyball giocato però con i piedi nel Sud-est asiatico e con una palla...

INTERNAZIONALE/BALCONE

Sovranismo dei boschi, la Polonia dice no al Green Deal europeo

POLONIA/EUROPA/LUSSEMBURGO. Varsavia mette in discussione il Green Deal europeo e lo fa presentando un ricorso alla Corte di giustizia dell'Ue (Cgue). Il motivo e la conseguente decisione di appellarsi al tribunale con sede in Lussemburgo, erano stati spiegati venerdì con un tweet dal tono sovranista della ministra dell’agricoltura Anna Moskwa:...

EUROPA/APERTURA

Il Pis cerca la conferma per altri 4 anni

POLONIA. «Terremo a breve un referendum sull’immigrazione, probabilmente sarà nello stesso giorno delle elezioni», ha dichiarato il primo ministro Mateusz Morawiecki a margine del suo incontro con Giorgia Meloni ieri a Varsavia. Lo spauracchio dell’immigrazione è l’argomento principale che i Conservatori...

Supporta il manifesto e l'informazione indipendente

Il manifesto, nato come rivista nel 1969, è sinonimo di testata libera, indipendente e tagliente.
Logo archivio storico del manifesto
L'archivio storico del manifesto è un progetto del manifesto pubblicato gratis su Internet e aperto a tutti.
Vai al manifesto.it