«Chirurgia e identità» secondo Ethan Coen

Invitato alla Festa del cinema di Roma per parlare di scrittura per il cinema, Ethan Coen ha accettato - spiega Antonio Monda - a un patto: poter parlare d’altro. E al pubblico dell’Auditorium si presenta così con una selezione di sequenze provenienti non dai film realizzati con il fratello Joel ma da altri: da Steve lo...

Corea del Sud, lotta al monopolio dei blockbuster

Il ministro della cultura sudcoreano ha annunciato ieri l’intenzione del governo di affrontare il monopolio dei blockbuster nei cinema del Paese, proibendo che oltre il 50% delle sale proiettino contemporaneamente lo stesso film. A questo scopo - «abolire le pratiche di concorrenza sleale nell’industria...

Da «Western Stars» a Werner Herzoge «Pavarotti», i film della Festa di Roma

A presentare il suo The Irishman, nella selezione ufficiale della 14esima edizione della Festa del cinema di Roma (17-27 ottobre, il programma completo è stato annunciato ieri) ci sarà Martin Scorsese, nella capitale come anche Edward Norton - regista del film di apertura Motherless Brooklyn - che incontrerà il...

Gli «scarti» dell’amore nel mondo globalizzato

Lungo un filo teso da una parte all’altra di una stanza, al posto dei panni, sono appese fotografie, tutte di uomini bianchi. Sono immagini prese dai social, che lo stregone Baba tiene in mostra per fare il suo incantesimo: rendere questi uomini bianchi «meno cocciuti» nei confronti dei ragazzi che dal Ghana...

«Papicha», l’Algeria nega i permessi per la proiezione

«La sensazione dei giovani algerini è che gli venga impedito di fare quello che potrebbero, di raggiungere degli obiettivi» ci aveva raccontato a Cannes lo scorso maggio Mounia Meddour, la regista di Papicha, presentato al Festival nella sezione Un Certain Regard e candidato dell’Algeria all’Oscar. Almeno...

«Yesterday», in un mondosenza le canzoni dei Beatles

Prima di Danny Boyle e Richard Curtis - lo sceneggiatore di commedie come Quattro matrimoni e un funerale e Notting Hill e anche autore del soggetto di Yesterday - l’idea era stata di Troisi in Non ci resta che piangere: appropriarsi della musica dei Beatles, e proprio di Yesterday, in un mondo in cui i Fab Four non sono mai...

«Il traditore» di Bellocchio in corsa per la notte degli Oscar

È Il traditore di Marco Bellocchio il titolo che rappresenterà l’Italia nella corsa agli Oscar per la statuetta all’International Feature Film, la definizione subentrata proprio quest’anno a quella di miglior film straniero (la parola «straniero è obsoleta nella comunità internazionale...

Israele, Miri Regev attacca il film sull’omicidio di Rabin

«Non c’è un posto per un film che cerca di comprendere Yigal Amir (l’assassino del primo ministro israeliano Yitzhak Rabin, ndr) o le sue motivazioni. O che suggerisca il coinvolgimento di altri dietro il suo gesto odioso». Sono le parole, riportate da «The Times of Israel», della ministra della...

Oggetti magici e «madeleine» del tempo a venire

È un mondo di confine quello abitato dai protagonisti, e soprattutto le protagoniste, di La vita nelle cose di Anna Camaiti Hostert (MnM Edizioni, pp. 250, euro 14), una raccolta di racconti che si muovono incessantemente tra l’Italia e gli Stati Uniti ma anche fra epoche diverse, e su differenti piani della narrazione: da...

Da Zhang Yimou a «Eight Hundred», i film «scomparsi»

Ci sarà anche la versione restaurata di Sorgo rosso di Zhang Yimou nel programma della terza edizione del Festival di Pingyao, fondato dal regista cinese Jia Zhangke e diretto da Marco Muller. Con Sorgo rosso Zhang - che al Festival di Pingyao incontrerà anche il pubblico per una masterclass - aveva vinto l’orso...

Easy Rider, canto malinconico della libertà

Conclusa la vendita di cocaina in Messico, Billy (Dennis Hopper) e Wyatt (Peter Fonda) gettano a terra i loro orologi e si dirigono di nuovo in America, a Los Angeles e poi da lì verso Est: un lungo viaggio on the road con destinazione New Orleans per il Mardi Gras. Con gli orologi si lasciano alle spalle una visione del mondo...

Dalle fiere del libro al cinema, la lotta dell’arte contro la censura

«Dobbiamo dire no alla censura. Lunga vita alla libertà d’espressione, lunga vita al cinema brasiliano» ha detto commossa Barbara Paz - che sul red carpet della Mostra di Venezia aveva esibito un cartello con scritto «I Am Amazonia» - ritirando il suo premio al miglior film sul cinema di Venezia...

L’ombra dei militari sulla Cineteca di San Paolo

Dal tre al sei ottobre prossimi, la Cineteca brasiliana di San Paolo programmerà una «mostra di film militari» annunciata dal colonnello Lamartine Holanda, che il 14 agosto ha visitato l’istituzione brasiliana insieme a un deputato del Partito social-liberale del presidente Bolsonaro, comunicando appunto...

Da Franco Piavoli a Stanlio e Ollio, I Mille Occhi 2019

Comincia venerdì la diciottesima edizione dei Mille Occhi, dal titolo La Macchina Ammazzacattivi, al Teatro Miela di Trieste fino al 18 settembre. Fra gli appuntamenti del Festival anche il restauro, curato dal Museo Nazionale del Cinema di Torino insieme alla Cineteca del Friuli, di Maria Zef di Vittorio Cottafavi passato di...

L'ombra di Charles Manson su «Mindhunter»

Una mosca si posa sul sandwich offerto da Nancy Tench, la moglie dell’agente dell’Fbi Bill Tench, all’assistente sociale che indaga sulla sua famiglia dopo che il figlio di sette anni della coppia è stato testimone dell’omicidio, compiuto da dei coetanei, di un bimbo ancora più piccolo nelle prime...

Troppa perfezione computer graphic toglie magia e ironia al «Re leone» 2.0

«Sarò re» cantava il leone Scar, accompagnato da un coro di iene, nel classico Disney del 1994: Il re leone. Il suo ruolo di usurpatore shakespeariano, a tratti terrificante per i bambini, specialmente nella scena in cui getta il fratello – e legittimo re – Mufasa giù da un dirupo, era anche...

«Abiti magici» per entrare in un nuovo immaginario

«Era tutto l’universo dell’abito che lo affascinava» aveva ricordato Charlotte Rampling a proposito di Piero Tosi, il grande costumista scomparso ieri a 92 anni. L’attrice che lavorò con lui nella Caduta degli dei di Luchino Visconti e nel Portiere di notte di Liliana Cavani riassume con le sue parole...

«The Quake», un disaster movie sotto il cielo della Norvegia

II«La Norvegia è un posto sicuro» dice con certezza il capo dell’Osservatorio sismico norvegese - ed è certo quindi che gli eventi lo smentiranno nel modo più assoluto. Siamo infatti in un disaster movie, The Quake - Il terremoto del secolo di John Andreas Andersen (da oggi in sala), una variazione...

Da Bertolucci a De Oliveira i film di Venezia Classici

Lo sceicco bianco di Federico Fellini, che debuttò alla Mostra di Venezia nel 1952, verrà proiettato in versione restaurata - dalla Cineteca di Bologna nell’ambito del progetto «Fellini 100» - al Festival di quest’anno (28 agosto - 7 settembre) in vista del centenario della nascita del regista nel...

Giornate degli Autori, un’edizione fra esordi, generi e «spiritualità» -

Il primo pensiero va ai «colleghi» che non ci sono più, gli uomini di cinema scomparsi in questi mesi: Ugo Gregoretti, Mattia Torre e Pietro Coccia che Andrea Purgatori -nuovo presidente delle Giornate degli Autori - ha ricordato ieri alla presentazione della 16esima edizione della sezione indipendente del Festival di...



Pagina 1 di 50