Risultati per:

  • Autore: GIANFRANCO CAPITTA
Modifica ricerca

VISIONI/APERTURA

I ragazzi irresistibili, la rivalità fra attori e il senso delle relazioni

ITALIA/PISTOIA . Vanno ancora rodando la loro tournée, ma tra un paio di settimane saranno a Milano (dal 16 gennaio allo Strehler). Dovunque del resto mietono un successo caloroso, perché quello che per molti spettatori è nella memoria un film divertente e famosissimo (con Lemmon e George Burns diretti da Herbert Ross, ma poi anche...

VISIONI/TAGLIO MEDIO

Negli abissi della coscienza e dell’anima

ITALIA/ROMA. Presentato per una sola sera in anteprima al teatro Basilica (dove potrebbe tornare in normale programmazione), Il dio del mare si presenta come una esperienza assoluta. Sul testo di Gianni Guardigli, Daniela Giovannetti compie un’esperienza straordinaria di impegno e fatica fisica, senza mai perdere il filo né una battuta o...

VISIONI/APERTURA

L’amaro sapore della vita dentro una Scatola di biscotti

ITALIA/NAPOLI. Marina Confalone è una delle più grandi attrici della scena italiana. La sua sola presenza su un palcoscenico offre tutte le sfumature di certezze e dubbi (e le migliori risate) che una piéce teatrale può offrire allo spettatore. Attorno a lei ruota la nuova produzione del Teatro di Napoli, in scena al San...

VISIONI/APERTURA

Amori rubati, metti in scena l’orrore della violenza «affettiva»

ITALIA/ROMA. Era stata programmata prima della ferita nazionale inferta dal delitto Cecchettin, adesso suona particolarmente forte nella eco dell’orribile fatto, che nella coscienza collettiva per ora se ne è sviluppata. La rassegna teatrale Amori rubati 2023 al Palazzo delle Esposizioni ha già avuto infatti diverse edizioni in...

VISIONI/APERTURA

Circumnavigazione nel mondo pasoliniano tra note e parole

ITALIA/ROMA. Un’esperienza affascinante e profonda, di avvicinamento e perfino di scoperta e sottolineatura di diversi aspetti che possono stare racchiusi nella «poesia»: è quella che si può compiere assistendo all’ultimo spettacolo di Lino Musella attorno all’opera poetica di Pier Paolo Pasolini: Come un...

VISIONI/TAGLIO MEDIO

Memorandum crudele di delitti sevizi e e soprusi del fascismo

ITALIA/ROMA. Non capita spesso a teatro un racconto che ci aiuti a capire meglio la storia e le contraddizioni del nostro paese. Con un linguaggio scultoreo è invece quello che riesce al gruppo avezzanese del Teatro Lanciavicchio, in uno spettacolo appena passato a Roma (al Tordinona), prodotto col Teatro stabile d’Abruzzo. Il gruppo...

VISIONI/APERTURA

Quell’irresistibile campionario di umanità secondo Peppe Barra

ITALIA/ROMA. Peppe Barra è un vero giacimento prezioso, di una tradizione e di svariate arti, che bisognerebbe preservare nel nostro patrimonio spettacolare. Recita (e canta all’occorrenza) in maniera sublime, e ha un tale ventaglio di espressioni, sfumature e affondi nel suo far teatro, da risultare davvero irresistibile. Mantiene e...

VISIONI/TAGLIO BASSO

Duello tra luci e tenebre, la famiglia di Dostoevskij

ITALIA/ROMA. La scrittura di Dostoevskij ha una particolare fortuna ogni qualvolta arriva sulla scena, in particolare quella grande saga familiare, umana e insieme politica, che sono I fratelli Karamazov. Resta memorabile la rilettura che ne fece Luca Ronconi una trentina di anni fa, così come continua negli anni il successo del monologo che...

VISIONI/APERTURA

Una «laica santità» nel parcheggio di un supermercato

ITALIA/ROMA. La volta scorsa era stato Pasolini l’interlocutore che Ascanio Celestini si era scelto ed elaborato come percorso poetico e politico del suo spettacolo nel nostro oggi. Quest’anno è Francesco d’Assisi che l’artista romano, con la sua poesia e la sua inimitabile verve «in levare», prende come...

COMMENTO

Il Piccolo e le conquiste della destra

ITALIA/MILANO. Bisogna dare atto al governo Meloni di una particolare forza di volontà, che non teme alcuna vergogna. E portabandiera si può riconoscere, anche per il posto che occupa, il ministro della «cultura» Sangiuliano. Un uomo forte evidentemente, delle proprie idee e convinzioni. Che da piccolo deve aver giocato...

VISIONI/BREVE

Radici etnoantropologiche

ITALIA/ROMA. Non è la prima volta che si nota (poco tempo si era visto Marilungo con «Stuporosa») ma va registrato come un fenomeno assai interessante l’interesse di giovani coreografi verso le nostre radici etnoantropologiche. Sarebbe stato contento Ernesto De Martino, e con lui Diego Carpitella, di cogliere in una danza...

VISIONI/TAGLIO BASSO

Passioni, inganni e seduzioni: «Ferdinando» secondo Arturo Cirillo

ITALIA/PRATO . Arturo Cirillo aveva già lavorato su testi di Annibale Ruccello (Le cinque rose di Jennifer e L’ereditiera), ma ora con Ferdinando raggiunge un punto molto alto nel viaggio attraverso la scrittura di uno dei nostri autori contemporanei (prematuramente scomparso) più ragguardevoli, tra i più complessi eppure...

VISIONI/COMMENTO

Un occhio vigile tra conflitti e complessità

ITALIA/ROMA. Notizia a sorpresa ieri, nell’estenuante tiro alla fune in corso da mesi, o forse anni, per dare al Teatro di Roma una nuova ed efficiente governance. Apparigliato l’equilibrio di genere, si scopre da una risposta pubblica dell’assessore Gotor che a far parte, in quota Comune, del nuovo consiglio d’amministrazione...

VISIONI/TAGLIO BASSO

«La ferocia», nel ricatto politico e corrotto della famiglia

ITALIA/ROMA. Da un romanzo di Nicola Lagioia di pochi anni fa, La ferocia (vincitore nel 2015 dei premi Strega e Mondello), nasce il nuovo spettacolo della compagnia VicoQuartoMazzini, andato in scena al Vascello nell’ambito di Romaeuropa Festival. I suoi fondatori e leader, Michele Altamura e Gabriele Paolocà, entrambi di forte...

VISIONI/TAGLIO MEDIO

Giochi di ruolo e sentimenti repressi nel segno dell’infelicità

ITALIA/ROMA. Si è aperta al teatro Belli, come accade da diversi anni, la nuova stagione di Trend, da sempre un’occasione preziosa per conoscere, e spesso scoprire, quanto di nuovo cresce o si affaccia nella drammaturgia anglosassone. Merito di Rodolfo di Giammarco, il curatore che ogni anno fruga, dal festival di Edimburgo in giù...

VISIONI/TAGLIO MEDIO

Nel biancore abbacinante l’ascesa al potere di Riccardo III

ITALIA/ROMA. La prima sorpresa è lo spazio dove un insolito Riccardo III arriva dalla tragedia shakespeariana riscritta da Luca Ariano e Pietro Faiella: il Citylab 971 sta in un vecchio spazio industriale sulla via Salaria fuori città (il numero è quello civico) ex cartiera, poi centro sociale e trasformato ora in moderno e...

VISIONI/APERTURA

«Diari d’amore», cronache di famiglia con sarcasmo

ITALIA/TORINO. Molto annunciato e oggetto di curiosità frenetica da parte di pubblico e stampa, Nanni Moretti ha firmato la sua prima regia teatrale, al Carignano di Torino, per il quale Stabile ha portato in scena due testi «brevi» di Natalia Ginsburg (in scena fino al 29 di questo mese, per intraprendere poi una lunga tournée...

VISIONI/COMMENTO

Roma città sorda tra crisi e sale chiuse

ITALIA/ROMA. Si leggono varie cose sugli spazi teatrali romani, che pure dovrebbero avere un valore particolare per la cultura e la tradizione cittadina. Perso l’Eliseo dietro le compravendite di Luca Barbareschi, il Valle in restauro, il Quirino ha cambiato gestione, i teatri di cintura mollati dalla casa madre. A tutto questo si è...

VISIONI/APERTURA

Storie da un passato perduto, il «prontuario» della comicità

ITALIA/ROMA. Elena Bucci e Marco Sgrosso sono due attori bravissimi: ricchi di esperienze e ancora desiderosi di fantasia e di ricerca. Hanno lavorato nelle esperienze più interessanti della scena italiana da diversi anni, e dispongono quindi di un patrimonio non solo di creatività ma anche di pratica non comune, perfino fuori dagli...

VISIONI/TAGLIO BASSO

Il mistero di Susanne Kennedy

ITALIA/ROMA. Era forse lecito aspettarsi qualcosa di più da Susanne Kennedy che con Marius Selg ha portato all’Argentina, per il Romaeuropa Festival, Angela (a strange loup), grossa coproduzione internazionale destinata ai maggiori festival europei. Due anni fa l’artista tedesca aveva portato (alle modenesi Vie) uno spettacolo...

Supporta il manifesto e l'informazione indipendente

Il manifesto, nato come rivista nel 1969, è sinonimo di testata libera, indipendente e tagliente.
Logo archivio storico del manifesto
L'archivio storico del manifesto è un progetto del manifesto pubblicato gratis su Internet e aperto a tutti.
Vai al manifesto.it