Risultati per:

  • Autore: GAETANO AZZARITI
Modifica ricerca

COMMENTO

Un passo indietro dei partiti, uno avanti per la Costituzione

ITALIA. Giunti al bivio si sono infilati in un vicolo cieco. Per uscirne bisognerebbe tornare indietro ed imboccare la via maestra. Sin dall’inizio era noto a tutti che i programmi, le visioni, le sensibilità delle forze che si sarebbero dovute opporre alla preannunciata vittoria della destra erano tra loro non componibili. Aver...

COMMENTO

Una proposta radicale per salvare la Costituzione

ITALIA. Il futuro della nostra Costituzione dipende dai risultati che si otterranno nei collegi maggioritari. Infatti, per quanto la coalizione di centro-destra possa avere successo nella quota proporzionale non raggiungerà mai la maggioranza assoluta necessaria per modificare il testo costituzionale. Sarà la conquista di gran parte...

COMMENTO

La crisi giocata in trasparenza e in Parlamento

ITALIA/ROMA. A ben vedere non ci sono ostacoli “istituzionali” per il proseguimento dell’attività del governo in carica. Esso gode di un’ampia maggioranza in Parlamento: proprio la votazione sul decreto Aiuti, che ha innescato la crisi, ha visto 172 senatori schierarsi a favore del governo, oltre la maggioranza assoluta...

CULTURA/APERTURA

Il racconto dei processi, un terreno scivoloso

ITALIA. Il rapporto tra giustizia e informazione è tra i più problematici, né può essere definito una volta per tutte. Se, infatti, la giustizia non può sottostare agli umori dell’opinione pubblica, venendo vincolata soltanto alla corretta interpretazione della legge, l’informazione non può...

SOCIETA/COMMENTO

La Costituzione fuori dalla storia

USA/WASHINGTON. La Costituzione non prevede espressamente il diritto all’aborto, dunque il potere di regolarlo spetta al popolo, tramite i suoi rappresentanti nei singoli Stati dell’Unione. Questo è l’argomento principale che ha permesso alla Corte Suprema di ribaltare il suo precedente del 1973 (Roe vs Wade). Una sentenza...

COMMENTO

Ma ora la giustizia deve essere riformata

ITALIA. Il fallimento era largamente previsto. Il record negativo di partecipazione permette di guardare direttamente ad alcune questioni di fondo sino ad ora sottovalutate. In questo caso, non ci si può giustificare dando la colpa al quorum strutturale di validità.Previsto in Costituzione all’articolo 75, ritenuto troppo...

COMMENTO

Ci mancherà il suo «pragmatismo militante»

ITALIA. Ci mancherà il “pragmatismo militante” di Valerio Onida. Non amava le astrazioni o le costruzioni teoriche, preferiva guardare alla realtà per cercare la soluzione del caso concreto. Una duttilità che, tuttavia, non sfociava mai in accondiscendenza. Non dovevano ingannare i suoi tratti miti e...

COMMENTO

Una Conferenza modello «Helsinki ’75»

UCRAINA/RUSSIA. La richiesta di promuovere una conferenza internazionale per garantire la pace e la sicurezza tra le Nazioni vuole anzitutto richiamare la comunità internazionale, l’Europa, l’Italia alle loro rispettive reali responsabilità, ai loro non delegabili doveri. Una proposta ispirata dalla volontà di...

COMMENTO

Una conferenza di pace modello Helsinki

UCRAINA/RUSSIA . In guerra il diritto tace. Ciò è vero, soprattutto, se non si crede allo jus ad bellum, alla possibile esistenza di una guerra giusta, che sia perciò legittima. È ancor più vero se si percepisce la fragilità dello jus in bellum, verificata l’incapacità di far valere una tutela dei...

COMMENTO

La mediazione non passa attraverso la Nato

UCRAINA/RUSSIA/ITALIA. Nel dibattito parlamentare sulla guerra in Ucraina la Costituzione è stata rimossa. Mai richiamata né nell’intervento del presidente del Consiglio, né nella risoluzione a

COMMENTO

No alla rielezione, ora il presidente può chiederlo

ITALIA/ROMA. La Costituzione è stata riposta nel cassetto. Non violata, semplicemente ignorata. L’esultanza di oggi si trasformerà in una condanna domani. La sordità al messaggio del

COMMUNITY/COMMENTO

La Costituzione della Terra ha bisogno di una società globale

ITALIA. L’idea di una Costituzione cosmopolitica ha origini antiche, Kant ne è il padre nobile. Una prospettiva che è da sempre al centro della riflessione teorica di Luigi Ferrajoli e

COMMENTO

L’esecutivo unico centro di decisione, non il Parlamento

ITALIA. Non fa più scandalo che la legge di bilancio sia approvata senza discussioni da un Parlamento che si limita a ratificare le scelte del Governo. In passato qualche reazione c’è stata, due conflitti furono proposti al giudizio della Consulta, ora ci stiamo abituando alle forzature. A ben vedere non si tratta neppure di...

COMMENTO

Draghi spinto dalla miopia della politica

ITALIA. Il capo dello Stato viene eletto dal Parlamento in seduta comune integrato dai delegati delle Regioni. Quest’organo deve individuare la persona che ritiene sia in grado di svolgere il ruolo di garante politico della Costituzione per il lungo periodo di sette anni. Questo dice la nostra Carta e da qui dovremmo partire se volessimo -...

COMMENTO

Come riaprire i canali della democrazia

ITALIA. Il voto sul Ddl Zan - ha scritto su queste pagine Norma Rangeri - ha mostrato tutta l’arretratezza del nostro Parlamento rispetto alle spinte innovatrici provenienti dalla società.Penso sia vero, ma non ritengo ci si possa fermare a questo crudo giudizio. Almeno un altro paio di corollari disegnano il quadro. In primo luogo,...

COMMENTO

Quell’inganno di un popolo senza potere

ITALIA. Dopo il successo della partecipazione “digitale” alla raccolta di firme referendarie, ora si registra il netto calo dell’affluenza al voto. Sono il sintomo della trasformazione della nostra democrazia.Sempre più immediata, sempre meno meditata. Una democrazia divisa: da un lato il demos – il popolo –...

COMMENTO

Esportare in armi la democrazia non si può

AFGHANISTAN. Il tragico epilogo dell’occupazione militare in Afghanistan dovrebbe aver almeno spazzato via il grande inganno: non esistono «guerre umanitarie». Al limite può essere invocato il diritto di resistenza contro il tiranno ovvero contro l’invasore.Ma l’uso della forza comporta sempre azioni contro...

PRIMA/COMMENTO

Impariamo a leggere la Costituzione

ITALIA. Circola una leggenda metropolitana tra i No Vax che chiama in causa la Costituzione. L’obbligo vaccinale – si narra – violerebbe il divieto di imposizione dei trattamenti sanitari garantito dall’articolo 32; il green pass limiterebbe invece la sacra libertà di circolazione inscritta all’articolo 16 del...

COMMENTO

L’assenza delle questioni reali

ITALIA/ROMA. L’attenzione è tutta concentrata sullo scontro che attraversa le forze politiche sulla questione della prescrizione. Si rischia così di non cogliere i più gravi problemi che affliggono il nostro sistema giudiziario. Non credo infatti che ci si possa limitare a dichiarare la propria contrarietà o il...

COMMUNITY

Una vera «rivoluzione verde» per la nostra Costituzione

ITALIA. Si vuole introdurre in Costituzione un’esplicita previsione di tutela ambientale. Ci si interroga però sulla reale forza innovatrice di una simile revisione. Sarebbe, infatti, un errore cambiare la Costituzione perché nulla cambi. La sfida riguarda allora il «modello di sviluppo»: detto in sintesi, passare...

Supporta il manifesto e l'informazione indipendente

Il manifesto, nato come rivista nel 1969, è sinonimo di testata libera, indipendente e tagliente.
Logo archivio storico del manifesto
L'archivio storico del manifesto è un progetto del manifesto pubblicato gratis su Internet e aperto a tutti.
Vai al manifesto.it