Cartografie impreviste che interrogano la politica

Pubblicato per i tipi di Palgrave Macmillan, Italian Colonialism and Resistances to Empire (1930-1970) di Neelam Srivastava – docente di letteratura postcoloniale all’università di Newcastle e autrice di importanti lavori nel campo degli studi critici su Gramsci e Fanon – è sicuramente tra i volumi...

Atti di resistenza a memorie coloniali

Decolonizzare il presente attraverso la ricerca è una prassi politica che può rimettere in discussione l’archivio coloniale, le forme di soggettivazione imposte dai dispositivi confinari, l’organizzazione del lavoro e le tipologie di estrazione di ricchezza, le genealogie di potere in una prospettiva...

Finestre sul reale tra cinema, sguardi d’Africa e diasporici

Lo schermo e lo spettro (Mimesis, pp. 328, euro 26) di Leonardo De Franceschi, docente di teorie e pratiche postcoloniali del cinema e dei media all’Università Roma Tre, è una raccolta di saggi sul cinema transnazionale, con una ricerca meticolosa e approfondita sui filmmaker, sceneggiatori e attori afrodiscendenti, ma...

«Ventimiglia città aperta» Un corteo oltre i confini

«Ventimiglia città aperta»: dietro a questo striscione hanno sfilato, ieri, oltre diecimila persone. Centri sociali, «Non una di meno», anarchici, associazioni, la comunità di San Benedetto al Porto, gruppi di volontariato sono arrivati da ogni parte d’Italia, dalla Francia e della Spagna, per...

Ritorni critici, la cultura è una pratica indisciplinata

Ritorni critici. La sfida degli studi culturali e postcoloniali (Meltemi, pp. 245, euro 20) è un volume collettaneo – a cura di Iain Chambers, Lidia Curti e Michaela Quadraro – che raccoglie venti testi relativi a percorsi di ricerca interni al dottorato di «Studi culturali e postcoloniali del mondo...

Ventimiglia, sgomberata la tendopoli sul fiume Roja

Nuovo sgombero a Ventimiglia, deciso dal sindaco Pd Enrico Ioculano. Alle prime luci dell’alba, un ingente schieramento di forze di polizia - oltre cento tra Questura, carabinieri, guardia di finanza e municipale - ha circondato il campo di via Tenda. All’interno vivevano, da ormai oltre cinque mesi, più di duecento...

L’invenzione eterna dell’altro da sé

L’Italia ha davvero rimosso il passato coloniale? In questo articolo, proveremo a dare una risposta, sebbene parziale. Due saranno i percorsi per ridiscutere la rimozione: uno sincronico, che interroga il dopoguerra; l’altro diacronico, che legge la condizione postcoloniale guardando al passato. L’anno da cui cominciare...

Palestina, tra narrazioni egemoniche e controegemoniche

Cosa sono, oggi, i diritti umani? La domanda è anche il filo rosso che si snoda lungo i quattro capitoli del volume di Nicola Perugini e Neve Gordon, Il diritto umano di dominare (Nottetempo, pp. 240, euro 16,50). Il testo prende in considerazione l’intero spettro dei soggetti che si occupano di diritti: istituzioni...

«VERITà E GIUSTIZIA PER HASSAN NEJL» TORINO SCENDE IN PIAZZA CONTRO I CPT

Durante tutta la settimana, la Torino antirazzista si è mobilitata per la morte di Hassan Nejl, detto «Fathi», con presidi e un'attenzione alta su cosa succedeva all'interno del cpt. Era stato annunciato dalle autorità che, per le indagini ancora in corso, tutti i testimoni non sarebbero stati espulsi. Invece giovedì altre quattro...

«HANNO DETTO CHE ERA TARDI, E LO HANNO LASCIATO MORIRE»

Si chiama Sallami Abedel, ha 19 anni, è marocchino. Si è da poco sposato con un'italiana, con tanto di certificato alla mano. Ma la polizia di Aosta non gli ha creduto, lo ha accusato di aver messo su un matrimonio falso. E lo ha portato nel cpt di Corso Brunelleschi a Torino, dove domenica notte è morto uno di loro, Hassam Nejil. Ora è...

Le falene notturne di Jon Fosse

Sopraffatta da un eccesso di minimalismo, appena contraddetto da qualche sussulto materno e da meccanici nervosismi infantili, la regia naviga irrisolta in cerca di un indistinto malessere. Certo il teatro del norvegese Jon Fosse, di cui Carmelo Alù dirige a Prato l’inedito «Cani morti», offre solo appigli di...

Vite smarrite nella palude della memoria

Oltre lo stretto c’è l’isola. Bisogna attraversarlo per capire chi siamo. Forse solo da dove veniamo. Il viaggio di Clyde Chabot in scena al Fabbrichino di Prato è leggero. Solcato da delicata energia e ostinato stupore naviga fra ricordi e immagini. Echi di una vita perduta che galleggiano sulla palude della...

L'esecutivo scivola sulla firma al Global compact for migration

Si apre una crisi di governo in Belgio sul «Global compact for migration» la cui firma è prevista per la conferenza di Marrakech del 10 e 11 dicembre. Il governo di Charles Michel scivola su quello che si annuncia il principale tema della prossima campagna elettorale per le elezioni (regionali, federali ed europee) in...

I sogni infranti dell’«Ultimo Chisciotte»

Un ronzio, come da elicotteri, alla fine sorvola la scena. Echi da Vietnam. Finita la stagione picaresca dei mulini a vento, altre pale ben più arrotanti, aspettano Sancho Panza. Si dipana quindi come un passaggio di consegne, una eredità non da poco, con addosso un che di militanza sessantottesca, quella che tocca al fedele...

Premio Ciampi, i sogni proibiti della grande canzone d’autore

«Rioccupiamo le strade coi sogni» recita il manifesto del Premio Ciampi numero 24, a Livorno dal 26 novembre all’ 8 dicembre. Un invito di spinta sessantottesca che rilegge quel «Disoccupate le strade dai sogni» con cui Claudio Lolli firmava nel 1977 il suo quinto album. Lolli, scomparso in agosto, era da...

Decameron 2.0, metti Boccaccio contro il drago tecnologico

Il dispositivo scenico e l’impianto drammatico messi in piedi da Letizia Renzini per il suo Decameron 2.0 che ha aperto la stagione del Metastasio di Prato, rivela tutto l’orgoglio umanistico e la competenza digitale dell’autrice. Che prende Boccaccio a spunto per una escursione, dilaniante e maieutica, fra le...

Comunali, exploit Ecolo

Sono i partiti radicali e alternativi a uscire vincitori dalla tornata elettorale che in Belgio ha coinvolto la quasi totalità dei comuni. Una chiamata nazionale (8 milioni i votanti) che anticipa le possibili tendenze delle prossime elezioni federali, in agenda a primavera, dove si attende una progressione dei partiti della...

Il genocidio degli armenie la «Masseria delle allodole»

La cena è servita. La festa, i sorrisi, le canzoni, gli auguri, le foto, le danze, una certa allegria disinvolta, una complicità capricciosa, i riti di una vecchia famiglia patriarcale, come di un tempo sospeso sull’abisso che cerca le giuste cadenze per andare avanti. Poi la tragedia è servita. Ruvida e...

Il Belgio scende in piazza (diviso). A Bruxelles «corteo bianco» per Mawda

Sono stati due i momenti di raccoglimento ieri in Belgio, il primo per rendere omaggio alle vittime della strage di «natura terroristica» che a colpito martedì la città di Liegi, nel sud del paese, facendo 4 morti (fra cui l’attentatore) e 4 feriti. Il secondo nella capitale Bruxelles, dove in 1.500 hanno...

Liegi, radicalizzato in carcere spara sulla folla: quattro morti

Ancora un atto di natura terroristica ha colpito il Belgio ad opera di un pregiudicato radicalizzato (alla causa islamista) durante un periodo di detenzione. Il bilancio è di 4 morti (due poliziotte, un passante e lo stesso attentatore) e di due feriti, sempre fra le forze di polizia. Questa volta a essere colpita è la...



Pagina 1 di 50