Il grande inganno contro i contadini

Magola Aranda si fa fotografare orgogliosa vicino alla sua fattoria, insieme al marito Justo. Alle loro spalle c’è la foresta amazzonica e il placido corso d’acqua, che abbiamo appena risalito con la lancia. È un ramo minore del Rio Putumayo, che segna il confine con l’Ecuador e che dà il nome alla...

Honduras, dolore collettivo «Per questo la gente scappa»

A Trento in questi giorni tengono incontri e seminari promossi dal nodo trentino della rete In Difesa Di per costruire un progetto di Shelter cities, o città rifugio, per i difensori di diritti umani. Il tema è urgente: secondo le organizzazioni per i diritti umani - da Frontline Defenders a Global Witness, ma anche...

LA MINGA INDIGENA SCUOTE LA TERRA

Faceva un certo effetto, durante la marcia «No al Quimbo» che il 12 ottobre ha percorso i 14 chilometri che separano il paesino di La Jagua dalla cittadella di Garzòn, vedere il prima fila i contadini di Asoquimbo con il tipico cappello e il poncho bicolore, insieme agli indigeni Nasa guidati dal leader Feliciano Valencia. E ancora di più...

UN PAESE CHE CAMBIA E SPERA

Raccontano a Sucre, cittadina della regione del Cauca, nel sud-ovest della Colombia, di quella notte del 7 maggio, quando un gruppo di 17 elenos - i guerriglieri dell'Eln, l'Ejército de Liberación Nacional - scesero in paese dalle montagne circostanti per attaccare il locale posto di polizia. Il saldo fu di un ferito e qualche danno alle...

ECOKILLER A OAXACA, UCCISO UN ATTIVISTA

Nel pieno dei lavori del Fame, il sesto Forum alternativo mondiale dell'acqua che a Marsiglia è arrivato al suo terzo giorno, l'assassinio del messicano Bernardo Vásquez Sánchez arriva come una bomba: i suoi compagni della Coordinadora de Pueblos Unidos del Valle di Ocotlán e dell'Asamblea Nacional de Afectados Ambientales - una...

«NOI ABBIAMO REAGITO IN MODO COESO... E ABBIAMO VINTO»

«Nel nostro Paese la lotta per il diritto all'acqua è stata un'esperienza che ha aggregato culture e storie politiche differenti. Decine di comitati locali formati da cittadini di tutte le età si sono messi in rete con le associazioni e i coordinamenti nazionali dando vita al Forum Italiano dei Movimenti per l'Acqua. Nel 2010, di fronte a...

COCHABAMBA ESPLODE. I MOVIMENTI SPINGONO IL GOVERNO FRENA

L'11 gennaio a Cochabamba un esercito irregolare di giovani appartenenti al movimento di destra Joventud democratica che sostiene il governatore del dipartimento, Manfred Reyes Villa, ha attaccato con brutale violenza, spalleggiato da gruppi paramilitari provenienti da fuori, i cocaleros che da giorni chiedevano le sue dimissioni. In 3...

Quelle ardite mutazioni dei corpi senza preconcetti di stile e genere

A Quiet Evening of Dance di William Forsythe è uno spettacolo che mette in moto il pensiero sul linguaggio della danza e del balletto. Un viaggio quasi programmatico che regala al pubblico un affondo percettivo, tranquillo quanto incandescente per l’abilità con la quale mescola movimenti giocati sugli snodi delle...

La mia Patagonia onirica

Sono più o meno vent’anni che Adrián Bravi, nato vicino a Buenos Aires nel 1963 e dagli anni ’80 residente in Italia (dove fa il bibliotecario all’università di Macerata), scrive in italiano, lingua in un certo senso ereditata, ma che, in quanto argentino di seconda generazione, nipote di emigranti...

Harruna Attah, coltivare sogni in un mondo patriarcale

Terzo romanzo della ghanese Ayesha Harruna Attah, I cento pozzi di Salaga (Marcos y Marcos, pp.304, euro 18) è il primo a essere tradotto in italiano e uscirà domani, 13 febbraio, in contemporanea in cinque paesi, rivelando una giovane voce africana che affronta tematiche chiave per il continente - la schiavitù, il...

«La mia trasgressione è essere sempre me stessa»

Comunque vada, questo è il Sanremo della Bertè. È suo perché è anche quello di Mimì e perché lo ha calcato da pantera sicura e sfamata. Ha conquistato la foresta, mangiato la gazzella e provato anche compassione per lei. Loredana è a posto. Finalmente. Non si può che essere...

Daniele Silvestri: «Il mio argentovivo è la pura creatività»

«La canzone dà voce ai sedicenni ma in realtà parla a quelli della mia età. Si rivolge ai genitori che si trovano spiazzati di fronte al potenziale vuoto cosmico in cui i loro figli rischiano di sprofondare. Ed è un delitto vedere quella fiamma, quell’Argentovivo che è il titolo alla canzone,...

«L’importante è lasciare dei semi dietro le spalle»

La coerenza è un valore importante. La musica di Simone Cristicchi rispetta la necessità umana e sociale che della coerenza ha una necessità impellente. Saranno anche solo canzonette quelle sanremesi ma restano pur sempre lo specchio del paese. Come ha detto Renzo Arbore: «Sanremo è il Natale dello...

Patty Pravo: «Vincere? Non ci penso proprio, è troppo faticoso»

Abbiamo sempre più bisogno di dive. Per non soffocare di tristezza, delusione e noia. Poco ci resta di un immaginario glam in cui fascino, talento, ideologie e ribellione andavano a titillare quella parte inconscia di noi capace, però, di renderci più simili al divino che al mercataro urlante (entrambi, si sa,...

Il dissidio del corpo che si specchia nel suo quotidiano

In un’intervista del febbraio del 1991, Attilio Bertolucci, interrogato sulla poesia contemporanea, scelse di citare tre poete: Alda Merini, Amelia Rosselli e Fernanda Romagnoli. Delle tre, l’ultima è certamente la meno conosciuta, nonostante le sue opere siano state editate da Guanda, Signorelli e Garzanti. Causa,...

Il legame avvicente del risentimento

Quella di Vera Giaconi, nata a Montevideo sul finire del 1974, è una storia comune a tanti bambini latinoamericani di quegli anni: la storia di una fuga, di un esilio, di un’infanzia diversa che gli adulti si sforzarono di rendere comunque «normale». Vera aveva nove mesi quando, insieme alla madre, raggiunse in...

Una «Spoon River» fotografica e tropicale. Dentro l’Africa

Una sola grande e irreversibile controindicazione potrebbe avere per il lettore prendere in mano Resilient di Marco Gualazzini (Contrasto editore, pp. 192, euro 29), quella di essere risucchiato, pagina dopo pagina, fotografia dopo fotografia, in un mondo tanto fantasmatico, sofferente e inquietante quanto corporeo, materico e pulsante di...

Prove di danza nella realtà, Preljocaj e il viaggio di Schubert

Una danza generosa, capace di toccare le corde più intime con l’incontro tra scrittura, intuizione d’immagine e un sotterraneo moto sentimentale distingue dagli esordi il percorso coreografico ormai più che trentennale di Angelin Preljocaj, oggi alla testa del centro coreografico di Aix-en-Provence Pavillon Noir....

Juan Octavio Prenz, da Ensenada al mondo grande

Non è un caso che nello stemma di Ensenada, tra La Plata e Buenos Aires, ci sia un «tre alberi» con le vele ammainate, fermo a poca distanza dalla costa: l’insenatura del Rio della Plata, dalla quale la cittadina prende il nome, è stata per secoli approdo di imbarcazioni d’ogni tipo, dai vascelli...

Sciarroni, l’energia del corpo danzante

Spazia nel mondo della performance, delle arti visivi, della danza, del teatro, intrecciando discipline e generi. È un esploratore del movimento in ogni sua forma, uno studioso della percezione, delle tecniche e delle pratiche del corpo. È Alessandro Sciarroni, classe 1976, primo artista italiano che riceverà il Leone...



Pagina 1 di 50