Risultati per:

  • Autore: CORZANI VALERIO,
Modifica ricerca

VISIONI/APERTURA

Nelle notti del Fengaros Festival un’onda colorata di suoni

CIPRO/KATO DRYS. Kato Drys è un villaggio del distretto di Larnaca, a Cipro. Un paesello piazzato a quasi seicento metri sul livello del mare, sul lato sud-est del massiccio del Troodos. Un terreno collinare solcato da valli strette e profonde, attraverso le quali scorre il fiume Agios Minas e un posto che si può raggiungere solo risalendo...

VISIONI/APERTURA

Flussi sonori dal mondo di scena al Primavera Sound

PORTOGALLO/OPORTO. «Sono un perdente, un perdente tesoro, allora perché non mi uccidi?»: non è tanto credibile Beck quando canta questo indimenticabile ritornello al Nos Primavera Sound di Oporto. Ha davanti almeno cinquantamila persone, la sua musica viene pompata da un impianto potentissimo, sullo schermo alle sue spalle scorrono...

VISIONI/TAGLIO BASSO

Arto Lindsay e le notti dantesche di Carmelo Bene

ITALIA/ROMA. Nella notte del 31 Luglio 1981, una notte che si affaccia già sul 1 Agosto, Carmelo Bene recita la Lectura Dantis, pubblica declamazione di Dante Alighieri dal terrazzo che si trova alla base della torre degli Asinelli, davanti a una grande folla assiepata lungo tutta via Rizzoli . L’occasione è il primo anniversario...

VISIONI/TAGLIO MEDIO

Vasco Brondi e quelle apocalissi dell’anima, fra punk e poesia

ITALIA/ROMA. Una serata in cui la pioggia a Roma pareva voler fare quel che Vasco Brondi avrebbe detto del mare: «sembra che ti culli, ma poi ti vuole ingoiare». Lo avrebbe detto in una canzone di lì a poco, prendendola a prestito dagli Afterhours e portandosela dietro così anche nella tappa romana dei suoi «Talismani...

VISIONI/TAGLIO BASSO

L’arte combinatoria di Apparat oltre le pulsioni elettroniche

GERMANIA/BERLINO. C’è un brano di neppure due minuti nel nuovo album di Sascha Rings in arte Apparat, si intitola Means of Entry («dispositivo di ingresso») ed è un piccolo bozzetto sonoro confezionato con il suono di un pianoforte cui si avvinghiano sibili digitali, qualche beat sconnesso, poco di più. È un...

VISIONI/APERTURA

Oltre i codici della musica, ritmi notturni al Nos Primavera Sound

PORTOGALLO/PORTO. «A capital do Norte» ha voluto dare il benvenuto al pubblico del Nos Primavera Sound alla sua maniera: pioggia atlantica e un vento che sferzava a folate. Per fortuna la dimostrazione «identitaria» dal punto di vista metereologico ha avuto vita breve e solo il primo dei tre giorni di festival ha dovuto subire...

VISIONI/APERTURA

A Capoverde dove la musica «vale oro»

REPUBBLICA DI CAPOVERDE/PRAIA. Capoverde è una repubblica giovane che mantiene ancora un contatto forte, se non altro per questioni di quote immigratorie, con il suo ex patronato coloniale, il Portogallo, e con gli stati che costituivano la destinazione transatlantica della tratta degli schiavi nei secoli scorsi, Brasile in primis. Recisi alcuni legami, con...

VISIONI/APERTURA

Passamontagna e fanfare colorate, tempo di Ortigia Sound System

ITALIA/ORTIGIA. Un passamontagna colorato e una linguaccia di pezza: i giudei della festa di San Fratello in provincia di Messina hanno invaso con la loro fanfara sfavillante e ribalda l’isola di Ortigia nel corso della cinque giorni che componeva l’Ortigia Sound System. È stata proprio l’iconografia legata a questo rito...

VISIONI/TAGLIO MEDIO

The Bad Plus dal vivo, un dialogo in divenire

ITALIA/ROMA. Il nuovo anno ha portato una piccola rivoluzione in casa The Bad Plus. Per un trio piano-basso-batteria cambiare il pianista non è certamente un dettaglio, neppure per un gruppo come The Bad Plus che si è sempre fatto portavoce di una concezione anticonvenzionale del trio jazz, basata su criteri di totale equivalenza tra i...

VISIONI/APERTURA

Danze sfrenate sul tetto del mondo

NORVEGIA/FØRDE. La locandina del festival mostra alcuni strumenti etnici che diventano gambe e piedi: è un’immagine efficace per una rassegna di world music che esplora quest’anno i fertili rapporti tra musica e danza. Siamo a Førde, nel centro del Sunnfjord, località anfibia come quasi tutte quelle di queste parti....

VISIONI/APERTURA

Festival des Nomades, musiche e ritmi alle porte del deserto

MAROCO/M’HAMID EL GHIZLANE. È un nomade di professione come Paul Bowles, scrittore statunitense che si fece adottare dal Marocco, a venirci in aiuto e spiegare alcune delle suggestioni che innesca il contatto con un luogo come M’Hamid El Ghizlane: «qui si tratta di secoli, non di migliaia di miglia». In questo lembo di Marocco profondo, a...

VISIONI/TAGLIO BASSO

Piano, basso e batteria, la magia Gogo Penguin

GB. Tra i tanti modelli sonori che hanno agitato la multiforme scena degli stili musicali del terzo millennio c’è anche quello che ha chiuso il cerchio tra le istanze del jazz e quelle del pop-rock, dimostrando però quanto fosse fruttuoso e urgente provarci. Uno degli organici che si è messo più alla prova da...

VISIONI/APERTURA

FURORE E POESIA, L'ESTREMA CATARSI ROCK DI NICK CAVE

ROMA. Quando a fine 2012 è uscito Push The Sky Away erano passati cinque anni dall'ultimo album di Nick Cave con i Bad Seeds. Anche se ai fan più accaniti sembrava passato tantissimo tempo da Dig, Lazarus, dig!!! , in mezzo c'era stata molta attività. Quindi in realtà parlare di vero e proprio «ritorno» non sarebbe stato corretto, ma se lo...

VISIONI/APERTURA

IL TAMBURINO ELETTRICO ACCENDE LA LUCE E RISPOLVERA I CLASSICI

ITALIA/ROMA. Bob Dylan probabilmente non lo ha neanche saputo, ma il suo concerto di Roma (il primo di un doppio appuntamento sold out all'Atlantico Live) ha avuto una premessa significativa al Parco della Musica, una specie di «trailer metaforico», messo in scena due giorni prima dell'arrivo del menestrello statunitense nella capitale. Sul palco tre...

VISIONI/TAGLIO MEDIO

IL BASSO PROFONDO DEL REGGAE VIBRA LUNGO LE RIVE DELL'ISONZO

SLOVENIA/TOMLIN. Per capire il reggae basta risalire l'Isonzo. Sembra un paradosso e in effetti è un'affermazione che merita un po' di chiarimenti. Innanzitutto va segnalato che a Tolmin, nell'Alta Valle dell'Isonzo, in Slovenia, si celebra da quest'anno un festival internazionale dedicato alla musica giamaicana. Va poi specificato che il palco...

VISIONI/APERTURA

L'INDIE-ROCK PULSA SOTTO AL CIELO DI SICILIA

ITALIA/CASTELBUONO. Intorno a Castelbuono ci sono le Madonie, montagne aspre, impegnative, che salgono veementi e che danno a questa cittadina, già di per sé piazzata a 600 metri sul livello del mare, un profilo ancora più sorprendente. Siamo in Sicilia, a una trentina di chilometri dal mare cristallino di Cefalù, eppure qui si respira un'aria diversa, da...

VISIONI/APERTURA

LA DOPPIA IDENTITà CI PRESERVA DALLA CRISI

ORISTANO. Le crisi sono opportunità dinamiche, svolte necessarie, terreni fertili, spazi di consenso creativo che utilizzano i gangli dell'emergenza per forgiare il nuovo. Non c'è economista, o sociologo, o antropologo che non abbia rilevato la doppia «identità» dei periodi di crisi: da una parte il dramma, dall'altra l'opportunità, da una parte il...

VISIONI/APERTURA

LA MEMORIA DEL FOLK SI NASCONDE TRA I FIORDI

NORVEGIA/FØRDE. Preservare la tradizione senza mummificarla è una delle grandi scommesse creative, non solo del nostro tempo. Il corpo vivo di un patrimonio folklorico è una linea dinamica e le culture musicali, anche oggi, ci offrono la città e la campagna come materia e come memoria, laddove la memoria è soprattutto un processo (come la tradizione),...

VISIONI/TAGLIO BASSO

DANCE DALLA DOPPIA IDENTITà

ITALAI/FOLIGNO. Dopo tre giorni di eventi, djset, concerti, è toccato a Steven Henry, londinese che vive a Berlino e si esibisce con il nickname di Infinite Livez, interpretare nel modo più emblematico lo spirito ambivalente del Dancity Festival di Foligno. Infinite Livez si stava esibendo all'interno dell'auditorium di San Domenico, l'ex chiesa gotica...

VISIONI/TAGLIO MEDIO

QUEL MISTERIOSO RITMO SA COME CURARE LA FOLLIA

ITALIA/ROMA. Nel giardino di Villa Medici, organizzato dall'Accademia di Francia, si è tenuto Villa Aperta, una finestra sulle musiche del mondo nelle più varie declinazioni, con una serata interamente dedicata alla world music. La serata Musique du monde in realtà non era interamente tale, perché la session è stata aperta dai Concrete Knives, band...

Supporta il manifesto e l'informazione indipendente

Il manifesto, nato come rivista nel 1969, è sinonimo di testata libera, indipendente e tagliente.
Logo archivio storico del manifesto
L'archivio storico del manifesto è un progetto del manifesto pubblicato gratis su Internet e aperto a tutti.
Vai al manifesto.it