«Tentò di abortire». Libera dopo undici anni

Ha passato in carcere 10 anni e nove mesi della sua vita, accusata di aver tentato di abortire. Jacqueline, così è stata chiamata, aveva 23 anni quando nel luglio 2011, dopo aver affrontato senza alcuna assistenza un parto extraospedaliero, aveva cercato l’aiuto dei medici per sé e per la sua neonata, che era...

Brasile a rischio golpe: l’esercito sta con Bolso

È uno dei temi più presenti nel dibattito politico brasiliano: l’eventualità - per molti una certezza - che, alle elezioni presidenziali del 2 ottobre, Bolsonaro non accetti altro risultato che non sia la propria, peraltro improbabile, rielezione. Se c’è un dubbio al riguardo, è semmai sui...

Criminale perché donna e povera, Esme fa ricorso

Era stata una delle promesse del pur antiabortista presidente Nayib Bukele: quella, perlomeno, di «porre fine alla persecuzione sistematica delle donne che affrontano emergenze sanitarie durante le loro gravidanze». E non è stata mantenuta. Grande è l’indignazione dell'Agrupación Ciudadana por la...

Omicidio di Marcelo Pecci. Le piste sui narco-sicari

Procedono a ritmo serrato le indagini sull’omicidio del magistrato di origini italiane Marcelo Pecci, uno dei più importanti pubblici ministeri paraguayani, impegnato nella lotta contro la criminalità organizzata e il narcotraffico. Un caso che ha scosso il Paraguay, la Colombia e un po’ tutta l’America...

Brasile, Lula si candida. Democrazia e diritti contro bugie e fucili

«Non è mai stato tanto facile scegliere», ha detto Lula sabato a São Paulo, nel suo discorso per il lancio ufficiale della sua candidatura. Quasi quattro anni sono passati dalla presunta «scelta molto difficile» - quella tra lui e Bolsonaro - di cui parlavano i mezzi di comunicazione in mano alle...

I popoli originari del Cile hanno diritto «alle loro terre e alle loro risorse»

Con abbracci e grida di esultanza i rappresentanti indigeni della Convenzione costituzionale hanno accolto l’approvazione in plenaria - con 106 voti a favore, 37 contro e 10 astensioni - dell’articolo sul diritto dei popoli originari «alle loro terre, ai loro territori e alle loro risorse». L’articolo, che...

Lula ci crede e lancia l’idea: «Moneta unica per la regione»

Tutto è pronto per il lancio del ticket presidenziale Lula-Alckmin, previsto il 7 maggio in un atto aperto al pubblico e con la partecipazione dei partiti che appoggiano la candidatura dell'ex presidente. E stavolta sono tutte le forze della sinistra e del centro-sinistra a sostenere Lula già al primo turno: il Partido...

Messico, donne in piazza contro l’ondata di femminicidi

Debanhi Escobar aveva 18 anni. L’8 aprile era andata a una festa con le amiche e poi aveva preso un taxi per tornare a casa, da cui era scesa poco prima delle 4.30 di mattina lungo la strada di Nuevo Laredo, nel municipio di Escobedo, nello stato di Nuevo León. I messicani la conoscono come "strada della morte", essendo...

Pagine di epiche marce e occupazioni dei Sem terra

È una lotta che si è riproposta in tutte le fasi della storia del Brasile, dall’antico sistema coloniale a un’indipendenza solo formale fino all’attuale capitalismo dipendente: quella tra i grandi produttori agricoli (oggi rafforzati dall’alleanza con l’agrobusiness e il potere finanziario) e il...

Contro la Colombia di Petro si scatena la peggiore destra

Per scongiurare la vittoria di Gustavo Petro alle presidenziali del 29 maggio in Colombia, le forze conservatrici sono pronte a tutto. Dopo i brogli elettorali che hanno segnato le parlamentari del 14 marzo scorso, senza peraltro impedire la vittoria della sua coalizione, il Pacto Histórico, le destre hanno scatenato una delle...

Mapuche, una «possibilità inedita» con polemiche

Non basteranno le buone intenzioni a risolvere il conflitto che oppone lo stato cileno al popolo mapuche. E se ne è resa conto a proprie spese la ministra dell'Interno Izkia Siches, protagonista di quello che si può definire il primo scivolone del governo Boric. Decisa a marcare subito una differenza rispetto alla...

«Decollo con turbolenze», pressioni dai moderati

È stato «un decollo con turbolenze»: così lo stesso Gabriel Boric ha definito il suo primo mese alla guida del Cile, dicendosi però sicuro che il suo governo sia in grado di superarle. Un avvio accompagnato da un enorme carico di aspettative, di cui il giovane presidente è stato fin...

Il Parlamento affossa l’Ivg per stupro

Per le donne ecuadoriane vittime di violenza sessuale, la legge sulla depenalizzazione dell’aborto in caso di stupro, più che un piccolo passo avanti, appare una beffa. Anche quella minima apertura rappresentata dalla legge approvata dal parlamento il 17 febbraio - in seguito alla decisione della Corte costituzionale di...

«Traditore della patria». Castillo sotto attacco

Sembra sempre più una corsa a ostacoli la presidenza di Pedro Castillo. Con ostacoli che diventano ogni volta più alti. Dopo la bocciatura da parte del Congresso, alla fine di marzo, della seconda richiesta di impeachment in soli due mesi, la destra riprova infatti a sbarazzarsi di lui. Stavolta, però, non con la...

35.320 pillole di Viagra per un esercito in declino

Alla galleria degli orrori a cui il governo Bolsonaro ha abituato la popolazione brasiliana mancava ancora una perla: l’approvazione, dal 2020 a oggi, di otto gare d’appalto per l’acquisto di 35.320 pillole di Viagra destinate alle forze armate, a cui si aggiunge - notizia dell’ultima ora - quello di 60 protesi al...

Bolsonaro non dà tregua all’Amazzonia e a chi ci vive

C'è un'altra guerra in corso, anche se al momento fuori dai riflettori: quella del governo Bolsonaro contro l'Amazzonia e i popoli indigeni. Gli ultimi dati dell'Inpe, l'Istituto di ricerche spaziali, non lasciano scampo: nel primo trimestre del 2022 la deforestazione è cresciuta del 64% in relazione allo stesso periodo del...

Sì sconfitto, resta in vigore la legge incostituzionale

L’impresa non è riuscita per un soffio. Al referendum di domenica, il sì alla revoca di 135 articoli della contestatissima "Legge di considerazione urgente" (Luc), una legge omnibus riguardante, tra l’altro, iniziative in materia fiscale, di sicurezza, di educazione, di diritto alla protesta, di diritti del...

L’uccisione dell’avvocata degli indigeni scuote il Messico

Ha avuto un forte impatto, in Messico e non solo, l'assassinio di Patricia Susana Reyes Rivera, avvenuto nella notte tra sabato e domenica a Tijuana. L'avvocata 61enne, impegnata nella tutela dei popoli indigeni dello stato della Bassa California, si trovava a una festa, in compagnia di altre persone, quando tre uomini armati,...

Gustavo Petro favorito per la presidenza, voto storico per la sinistra

È iniziata nel migliore dei modi la corsa di Gustavo Petro alla presidenza della Colombia. Il doppio appuntamento elettorale di domenica scorsa - per il rinnovo del Congresso e per la definizione dei candidati alle presidenziali del 29 maggio - è stato un successo, per lui e per la sinistra. Alle primarie presidenziali,...

Il Brasile sogna dal basso in alto

Il vento è cambiato. E non ci sono dubbi che stia soffiando contro Bolsonaro e a favore di Lula. Ma «le elezioni non sono ancora state vinte», mette in guardia Guilherme Boulos, leader del Movimento dei Senza Tetto, candidato del Psol (Partido Socialismo e Liberdade) alle presidenziali del 2018 e alla carica di sindaco...



Pagina 1 di 44