Nel mare della nostra cattiva coscienza

Khaled non è un degenerato, nemmeno uno psicopatico o un sadico. Etichettare così Khaled, per quanto liberatorio e auto-assolutorio, sgretola in un istante la necessità della comprensione di un fenomeno che è l’umanità. Khaled è un essere umano e la sua vita, le sue scelte, il suo graduale e...

Recuperato il corpo di Lorenzo Orsetti. Le Ypg salutano il compagno Orso

«Sono un anarchico, credo nella libertà. Rifarei questa scelta mille volte». Ieri su account social curdi è apparso un video-messaggio di Lorenzo Orsetti, il combattente italiano delle Ypg ucciso lunedì dall’Isis in Siria. Ieri sera il padre Alessandro, in un incontro al circolo Arci di Rifredi, ha...

«Palestinesi d’Israelee rifugiati: sono loro a svelare l’apartheid»

Nel marzo 2017 due giuristi di fama mondiale, Richard Falk e Virginia Tilley, hanno stilato un lungo rapporto per l’agenzia Escwa dell’Onu. Falk e Tilley analizzavano in dettaglio la natura del sistema politico israeliano, la divisione del popolo palestinese in quattro status giuridici (rifugiati all’estero, palestinesi...

«Lorenzo non è un caduto di serie b»

«Non ho rimpianti, sono morto facendo quello che ritenevo più giusto, difendendo i più deboli e rimanendo fedele ai miei ideali di giustizia, eguaglianza e libertà. Ricordate sempre che "ogni tempesta comincia con una singola goccia". Cercate di essere voi quella goccia». Sono le parole di Lorenzo Orsetti,...

Hezbollah col cappello: «Ci sanzionano, donate»

Sanzioni fa rima con ristrettezze economiche. E allora ci si appella alla raccolta fondi. È quanto fatto venerdì da Hassan Nasrallah, leader del movimento sciita libanese Hezbollah, in risposta alla decisione della Gran Bretagna di inserire l’ala politica del gruppo nella lista nera delle organizzazioni terroristiche,...

Campagna anti-Lgbtqi del regime, arrestata l’attivista trans al-Kashif

Malak al-Kashif è stata trascinata via mercoledì dalla National Security, i temuti servizi di sicurezza egiziani, dalla sua casa a Giza. La 19enne, transessuale, è stata arrestata con altre 70 persone per aver protestato dopo l’incidente ferroviario alla stazione Ramses del Cairo che dieci giorni fa ha provocato...

«Dalla Marcia può nascere la nuova leadership»

«Il prossimo 30 marzo la Grande Marcia del Ritorno compie un anno. Valuteremo gli errori commessi, le prospettive per il futuro. E lanceremo l’iniziativa 'Un milione di luoghi', eventi fuori dalla Palestina, in Medio Oriente e nel mondo per rilanciare la questione palestinese». Dal cortile della Casa internazionale delle...

«Padre Dall’Oglio è vivo, ostaggio Isis». Trattativa in corso con le Sdf a Baghuz

L’ultima enclave Isis in Siria è vicina alla liberazione. E vicino alla liberazione sarebbe anche padre Paolo Dall’Oglio. LE VOCI che circolano da qualche settimana avrebbero trovato nuove conferme ieri: il gesuita, rapito a Raqqa il 29 luglio 2013, sarebbe ancora vivo e sarebbe parte di un gruppo di 23 ostaggi che lo...

Il fotoreporter Shawkan è semi-libero

«Sono uscito per fare delle foto. Torno a casa cinque anni dopo». Sono le prime parole di Mahmoud Abu Zeid da uomo libero. Ieri facevano il giro dei social le foto del suo sorriso e del gesto che lo ha reso famoso dietro le sbarre, quando mimava il click della macchina fotografica, abbracciato alla madre nella loro casa al...

L’altra colpa di Bibi: «A Gaza crimini di guerra e contro l’umanità»

La giornataccia di Benyamin Netanyahu era già iniziata male. Prima che il procuratore generale israeliano Avichai Mandelbit chiedesse ufficialmente l’incriminazione del premier israeliano per corruzione, era stata l’Onu ad accusarlo di ben altri crimini.CRIMINI DI GUERRA e crimini contro l’umanità: di...

La bellezza perversa di Gerusalemme

Gerusalemme è un luogo unico. Gerusalemme mette in crisi. Gerusalemme è visitabile, da turista, solo in modalità «cecità», scegliendo di non vedere e non sentire. La sua atmosfera non è rintracciabile a nessuna latitudine. Si può restare abbagliati dalla bellezza confusa e avvolgente...

«Ricette di confine», la cucina come luogo di resistenza

La prima parola, o forse la seconda, che si impara in Palestina è qahweh. Caffè: arabo, scuro, fondo polveroso e aroma di cardamomo è il rassicurante compagno di incontri, tempo libero, assemblee, viaggi. Lo trovi ovunque: nelle piazze di città e villaggi o lungo le strade, due shekel a bicchierino. Lo trovi...

Bashir militarizza il Sudan: stato di emergenza e governatori-soldati

Due mesi, 57 morti e mille arresti dopo, il presidente sudanese Omar al-Bashir reagisce con il pugno di ferro alle manifestazioni che da metà dicembre invocano la sua cacciata.Venerdì ha dichiarato lo stato di emergenza per un anno, sciolto il governo centrale e quelli locali: al posto dei 18 governatori civili arrivano i...

Nove esecuzioni capitali solo ieri, 15 a febbraio

Sono stati impiccati ieri mattina in una prigione del Cairo: i nove prigionieri uccisi dal regime egiziano sono solo gli ultimi di una campagna di esecuzioni che ha raggiunto un nuovo apice a febbraio. A guardarne in foto i volti giovani e sorridenti, lo zaino in spalla, Ahmed Wahdan, Abul Qassem Youssef, Ahmed Hegazy, Mahmoud al-Ahmady,...

Governo e Houthi lasciano Hodeidah. L’Onu apre i granai

La fase 1 della missione quasi impossibile dell’Onu pare archiviata: ieri il movimento Ansar Allah, espressione politica dei ribelli Houthi, e il governo ufficiale yemenita hanno raggiunto l’accordo per il contemporaneo ritiro dalla città di Hodeidah, su cui vige da due mesi la tregua. Archiviata con ritardo...

«Ocalan e Rojava isolati, cosìnon ci sarà mai democrazia»

Un’umanità variegata ha camminato ieri nel centro di Roma, tra bandiere del Kurdistan e del Pkk e vessilli con il volto di Abdullah Ocalan, al corteo organizzato – come ogni anno nell’anniversario del rapimento del leader curdo – da Uiki, Rete Kurdistan e Comunità curda. C’erano donne e uomini,...

«L’asilo politico di Apo è valido, scandaloso il silenzio italiano» -

«La prima volta che vidi Abdullah Ocalan fu poco dopo il suo arrivo, all’ospedale militare a Palestrina: era tranquillo, sul letto, leggeva Germinale di Émile Zola in francese». A ricordare quei giorni del novembre 1998 è Luigi Saraceni. Ex giudice, avvocato, tra i fondatori di Magistratura Democratica, ha...

Vent’anni di isolamento in un carcere turco. Lì Ocalan ha fatto la rivoluzione

Il 15 febbraio 1999 Abdullah Ocalan veniva rapito dai servizi segreti turchi in Kenya. Erano trascorsi 21 anni dalla fondazione del Pkk, il Partito dei lavoratori del Kurdistan. Altri venti ne sono passati dall’inizio di un isolamento brutale, nell’isola-prigione di Imrali, Mar di Marmara. MA SAREBBE UN ERRORE definire quel...

Spiccati 1.112 mandati d’arresto in un giorno. Vietate le marce Hdp

Sono trascorsi due anni e sette mesi dal 15 luglio 2016, dal tentato e fallito colpo di Stato in Turchia. Eppure la campagna di epurazioni immediatamente lanciata dal presidente Erdogan non è terminata. IERI LA POLIZIA ha lanciato una delle più ampie operazioni mai realizzate contro il movimento Hizmet del predicatore...

L’ultimo km dell’Isis, Sdf avanzano a Baghouz

I miliziani dello Stato Islamico sono circondati, confinati in un chilometro quadrato. Lo rende noto il comandante delle Forze democratiche siriane (Sdf) Ednan Efrin, dal fronte di Baghouz. Lungo il confine orientale con l’Iraq, è l’ultima enclave siriana in mano jihadista. È qui che due giorni fa è stato...



Pagina 1 di 29