Contro le barriere o del potere della musica

Accolti, con piacevole stupore, al primo posto delle classifiche del Regno unito, i The Specials sono di nuova in pista, senza il leader spirituale Jerry Dammers ma con il gradito ritorno del frontman Terry Hall, con Encore, disco di inediti a oltre vent’anni dall’ultima esperienza in studio. Black Skin Blue Eyed Boys apre le...

Achille Lauro a Salvini: «La musica è soggettiva ma il mio pezzo è un’opera d’arte»

Si è messo contro tutti, anche Salvini che strepita in un tweet contro la sua canzone definendola: «Penosa e pietosa, come musica, come testo come immagine e come tutto». Ma lui controbatte da gentleman: «La musica è soggettiva ed è giusto che arrivino critiche ed elogi - con stoccatina finale - ma...

Mahmood, la gioventù e il canto di un muezzin

Fin dal primo ascolto, Alessandro Mahmoud, in arte Mahmood, è apparso chiaramente come uno dei talenti più sorprendenti di questo festival, forte di una straordinaria capacità di unire il soul e l’r’n’b con le sonorità del pop più moderno e della vittoria, lo scorso dicembre, di Sanremo...

La fragilità che va oltre gli stereotipi del rap

«C’è un modo di dire campano che è ’Chi nun tene coraggio nun se cocca cu ’e femmene belle’ (Chi non ha coraggio non fa l’amore con le belle donne)». Ghemon esordisce così per parlare della sua Rose viola, brano in gara a Sanremo che racconta il punto di vista femminile quando...

«Collaborare con Battisti mi ha spinto verso il pop»

Geoff Westley è, per il secondo anno consecutivo, direttore musicale del Festival di Sanremo ma il nome di questo compositore e musicista inglese è noto in Italia da decenni. Arrangiatore e produttore, di Lucio Battisti, Claudio Baglioni, Anna Oxa, Eros Ramazzotti, e moltissimi altri, arriva in Italia, nel 1977, per...

Da Lampedusa a Sanremo, Motta corre tra gli ultimi

Dov’è l’Italia, scritto senza il punto interrogativo, non è né una domanda né una vera e propria affermazione. Sta lì, in sospeso, fra le righe di una delle canzoni più potenti e politiche di questo Festival di Sanremo appena cominciato. Motta, cantautore toscano vincitore di due premi...

Il «folle» Jackson sempre alla ricerca di stravaganze musicali

A quasi quarant’anni esatti di distanza dal debutto new-wave pop Look Sharp!, Joe Jackson ritorna con un nuovo album in studio, Fool, che suona quasi come un compendio dei venti dischi precedenti, come l’ennesima gradita conferma di una musicalità multiforme che sembra non conoscere il passaggio del tempo,...

Il comico Saverio Raimondo denuncia: «Io escluso da Sanremo»

Nel giorno degli ascolti in anteprima dei brani sanremesi, un’altra bordata sul festival arriva dall’attore Saverio Raimondo che ha pubblicato sul suo profilo Fb un post in cui ammette d’essere stato contattato dalla Rai ma che negli ultimi giorni, a partire dalla conferenza stampa con le dichiarazioni di Baglioni sui...

Un sentire comune, musiche libere oltre le gabbie sonore

Coppia di sperimentatori industrial noise, ODRZ (Antonio Maione e Massimo Mascheroni) fin dagli albori hanno scardinato le coordinate soniche, spaziando dalla musica concreta all’ambient fino all’audio-astrattismo senza dimenticare un aspetto performativo capace di dialogare con le altre arti. Per gli ODRZ tutti gli spazi, le...

1967-1974, anni senza filtri per Townshend & co

The Who. A little million memories poteva sembrare, a un’occhiata distratta, come l’ennesima monografia sui The Who che ciclicamente fa la sua comparsa ma il lavoro compiuto da Edoardo Genzolini sorprende fin da subito fino a rendere il libro una vera e propria Bibbia per ogni cultore della band e per ogni appassionato che non...

A Merrie Land lo sguardo attonito del rock sulla Brexit

È nello sguardo spiritato e schizoide di Michael Redgrave, a sua volta osservato da una sinistra marionetta, che, in una sola immagine (tratta dal film horror a episodi Incubi notturni del 1945), si cristallizza l’intero senso di letterale smarrimento che pervade Merrie Land, nuovo album dei The Good The Bad & The Queen...

Nei sogni di Marianne sospesi fra passato e presente

Il termine «capacità negativa» fu coniato dal poeta inglese John Keats per contrapporre, a quella spinta positivistica di intervenire sul caos, una capacità di perseverare nelle incertezze attraverso i misteri e i dubbi, senza lasciarsi andare a un’agitata ricerca di ragioni. Non è un caso che...

Il tenero George e quel pastiche troppo anni ’80

Dominato, come ampiamente prevedibile, da quel pastiche di reggae e soul che tanto contribuì al successo planetario degli anni ’80, Life, il nuovo album, (a quasi vent’anni di distanza da Don’t Mind if I Do), di Boy George e dei suoi Culture Club appare come un fallimentare, seppur tenero, ritorno sulle scene. Se...

Muse: «Con il rock spieghiamo come siamo caduti nella bolla trumpiana»

Distopie, realtà virtuali, la necessità di un armistizio con la tecnologia imperante. Sono queste le nuove ossessioni del disco dei Muse, Simulation Theory, in uscita il 9 novembre. A poche ore dalla trionfale esibizione ai MTV Europe Music Awards di Bilbao, il trio inglese arriva a Milano per presentare un lavoro che,...

La «lotta per il visibile» di Dimos Theos, cineasta contro il potere

«Quando gli artisti hanno iniziato ad articolare il discorso politico nel 1966, non eravamo sicuri di essere liberi di parlare apertamente, così ho fatto un film politico mascherato da fantascienza. Non vediamo quasi mai cosa succede, non conosciamo il paese o l’anno, volevo solo mostrare la verità di quel fatto....

Quel rischio che vale la pena correre

Analizzando il caos contemporaneo, per invitare a una riflessione che non si limita alla rabbia cieca, Neneh Cherry ritorna dopo quattro anni con uno straordinario album ammantato di poetica consapevolezza della mancanza di compassione umana. Se il precedente, Blank Project, cercava risposte e conforto alla morte «privata»,...

Paesaggi cosmici avvolti da archi e fiati

A sei anni di distanza dall’epico Sweet Heart Sweet Life, Jason Pierce, al suo ottavo album con il nome Spiritualized, ritorna alla dolorosa, caotica contemplazione dell’esistenza con il suo grido, anti-eroico, che fluttua nella riduttiva etichetta dello «space pop» dal 1990. And Nothing Hurt si nutre di nove pezzi...

La rivoluzione gentile di Paul Weller

Da ormai un decennio, Paul Weller ci ha felicemente abituati a una sorta di forsennata, ricerca musicale che sembra non conoscere sosta, né confini, perennemente alla ricerca di ridefinire le facce di un prisma musicale in continua mutazione. Muovendosi in uno spazio-tempo che sembra levigare le epoche musicali, il cantautore...

Francoise Hardy, la libertà di fare musica tra spleen e leggerezza

Dopo anni di dura lotta contro la malattia e un’edema polmonare che, per un periodo, le ha compromesso la voce, Françoise Hardy ritorna alla vita con un nuovo album, Personne d’autre, a tre anni di distanza da L’amour fou, forte di una spiritualità profonda e di una serenità commovente...

Lo Stato Sociale: «Il lavoro deve essere soprattutto dignità»

I nomi, anzi i nomignoli, Albi, Bebo, Carota, Checco e Lodo sembrano personaggi mancati di una sit-com bolognese che spopolò quasi quindici anni fa. Si chiamava Via Zanardi 33, la sigla era di Cesare Cremonini e voleva essere la risposta «damsina» a Friends e non è un caso che proprio in quella strada si trovi la...



Pagina 1 di 8