Ong, la Sea Eye riprende i soccorsi nel Mediterraneo

In questo momento è l’unica nave di una ong che sta facendo rotta verso il Mediterraneo centrale. Un ritorno annunciato da tempo, quello dell’organizzazione tedesca Sea Eye, che venerdì notte ha ricevuto dalle autorità spagnole il permesso di lasciare Palma de Maiorca, dove la nave è rimasta ferma...

Moavero Milanesi: «Maduro illegittimo». Ma non arriva a riconoscere Guaidò

«Riconosciamo la legittimità dell’assemblea nazionale venezuelana ma non quella delle elezioni presidenziali e di Nicolas Maduro». Tocca al ministro degli Esteri Enzo Moavero Milanesi riaggiustare, non senza qualche equilibrismo, la posizione del governo gialloverde rispetto alla crisi venezuelana. E sebbene...

Da Madrid a Palermo, l’alleanza contro i sovranisti

Il senso della giornata lo riassume Leoluca Orlando: «Se in nome della sicurezza si cominciano a calpestare i diritti, allora stiamo andando verso una dittatura», avverte. Il sindaco di Palermo parla a margine dell’incontro che ieri - chiamati dal fondatore della ong Open Arms, Oscar Camps - ha riunito in un albergo...

La sfida delle ong: «Pronte a tornare nel Mediterraneo»

Il dubbio su cosa fare non li ha mai sfiorati, neanche per un momento: continuare a salvare i migranti nel Mediterraneo. Come farlo, vista la politica dei porti chiusi del governo italiano e l’incapacità dell’Europa a trovare un accordo comune sulla distribuzione dei richiedenti asilo, è argomento sul quale i...

Mattarella striglia il governo. «Linea condivisa con l’Ue»

Bisogna tener conto dei toni estremamente prudenti usati di solito dall’inquilino del Quirinale per capire fino in fondo quanto le parole pronunciate ieri da Sergio Mattarella tradiscano la preoccupazione per la posizione del governo gialloverde sulla crisi venezuelana. Posizione di apparente «neutralità» dalla...

L’Europa trova un accordo: migranti divisi in 5 paesi

I 47 migranti bloccati da undici giorni sulla SeaWatch 3 nelle prossime ore potranno forse finalmente sbarcare, ma non per decisione della Corte europea dei diritti dell’uomo. I giudici di Strasburgo - ai quali si erano rivolti con due ricorsi la ong tedesca e alcuni dei migranti che si trovano a bordo della nave - si è...

Conte si schiera con Salvini. «Ricorso alla corte europea»

«C’è un aspetto dell’Italia che apprezzo continuamente: è la capacità di tanti, tantissimi italiani di aiutare quelli che sono in difficoltà, di esprimere solidarietà, di aiutarsi vicendevolmente». Parlando ieri ad alcuni studenti, Sergio Mattarella non nomina mai la nave...

L’Olanda dice no al governo: «Non siamo noi responsabili»

«Bandiera olandese, ong tedesca. Aprano i porti di Rotterdam e Amburgo. In Italia posto non ce n’è più». Alle otto di sera l’ennesimo messaggio di Matteo Salvini alza ancora di più la tensione di una giornata nella quale lo scontro sulla nave SeaWatch3 e i suoi 47 migranti, cominciato al...

Su Sophia l’Ue avverte l’Italia: «Se vuole chiuda la missione»

Un piano per mettere fine alla missione Sophia e avviarne una nuova a guida francese con la collaborazione stretta della Germania e la partecipazione di 24 dei 26 Paesi che oggi danno vita alla missione europea. Un’ipotesi che escluderebbe l’Italia aumentandone ancora di più l’isolamento in Europa e lasciandola...

L’ipocrisia di Bruxelles, che non riconosce la Libia Paese sicuro ma la finanzia

Sono parole già sentite, che tradiscono l’impotenza dell’Unione europea di fronte all’arroganza di alcuni Stati. Si sentono praticamente ogni volta che nel Mediterraneo si verifica una tragedia come quella che venerdì scorso è costata la vita a 117 migranti, oppure quando ci sarebbe da intervenire a...

Migranti, il governo va incontro ai sindaci ma dice di no all'Europa

Il decreto sicurezza non cambia, come dice il ministro degli Interni Matteo Salvini, ma la sostanza sì, almeno in alcune delle parti che più premevano ai sindaci. E’ l’esito dell’incontro di ieri tra il premier Conte e i rappresentanti dell’Anci, l’Associazione dei comuni italiani guidata dal...

«È FINITA». SULLE NAVI LA GIOIA DEI MIGRANTI NON PIÙ PRIGIONIERI

I primi uomini cominciano a scendere dalla scaletta che li porta a terra poco dopo le quattro del pomeriggio. Sorridono, fanno il segno di vittoria con le dita, si sbracciano. Dopo 19 giorni passati in mezzo al mare aspettando che l’Europa si decidesse ad aprire finalmente le sue porte, ora non trattengono la soddisfazione....

Germania e Francia aprono. Più vicina una soluzione Ue

Paradossalmente è un falco come Horst Seehofer l’uomo che potrebbe aver sbloccato la situazione delle due navi delle ong SeaWatch e Sea Eye cariche di migranti e ferme da 18 giorni nel Mediterraneo. Il ministro degli Interni tedesco, che in passato non ha esitato a minacciare una crisi di governo se la cancelliera Merkel non...

«A bordo condizioni disperate. Serve subito una soluzione»

Mentre Roma, La Valletta e Bruxelles giocano a rimpiattino aspettando di vedere chi farà la prima mossa, 49 migranti a bordo di due navi aspettano nel Mediterraneo che la politica finisca di fare i suoi giochi permettendogli finalmente di toccare terra. In condizioni che, dopo 17 giorni passati in mezzo al mare, cominciano a...

«Ora gli immigrati, poi le autonomie. Così il Movimento imploderà»

Senatore Gregorio De Falco, come uomo di mare e soprattutto della Guardia costiera, cosa pensa della chiusura dei porti?Che è tutta una bufala.Prego?I porti non sono mai stati chiusi. Io chiedo e pretendo dal ministro Salvini che esibisca il provvedimento, qualunque esso sia, di chiusura dei porti così ne capiamo anche i...

Sea Watch e Sea Eye: scendano tutti i migranti

«Le notti a bordo sono particolarmente difficili perché non abbiamo coperte a sufficienza, non riusciamo a dare a tutti una sistemazione adeguata». Nicole Grimske è il medico di bordo della Professor Albrecht Penck, la nave della ong tedesca Sea Eye che insieme alla Sea Watch si trova da giorni al largo di Malta....

Migranti, Di Maio scavalca Salvinie apre (poco) alle ong

La svolta, se davvero di questo si tratta, arriva a quando a bordo delle navi Sea Watch 3 e Professor Albrecht Plenk volontari e migranti si stanno preparando a passare l’ennesima notte in mezzo al mare, e accende un nuovo scontro tra i due vicepremier. «Malta faccia sbarcare subito donne e bambini da quelle imbarcazioni e li...

Nelle riunioni al Viminale l’allarme dell’Anci sui rischi del decreto

Sul decreto sicurezza adesso il governo apre ai sindaci e si dice disposto a raccogliere segnalazioni su «eventuali difficoltà» nell’applicazione del provvedimento. Intervento tardivo e reso necessario dalla «ribellione» di un numero sempre maggiore di primi cittadini, ma che avrebbe potuto essere...

Sea Watch, l’Europa comincia a muoversi

Per adesso siamo ancora al livello delle buone intenzioni e tutte da verificare, ma l’Europa sembrerebbe essersi finalmente svegliata decidendo di fare qualcosa per sbloccare lo stallo in cui si trovano da giorni le navi Sea Watch e Sea Eye con il loro carico di migranti. Dopo l’apertura fatta mercoledì sera dal governo...

SeaWatch 3, Malta autorizza l’ingresso nelle proprie acque. Ma niente sbarco

Dopo dodici giorni la SeaWatch 3 ieri ha potuto fare ingresso nelle acque territoriali maltesi. Le autorità della Valletta hanno dato il via libera per permettere alla nave della ong tedesca di trovare un minimo di riparo dal maltempo, senza però concedere il permesso di sbarcare i 32 migranti, tra i quali anche tre bambini,...



Pagina 1 di 50