Risultati per:

  • Autore: CAPPATO MARCO, PERDUCA MARCO,
Modifica ricerca

FUORILUOGO/APERTURA

LA COMUNITà INTERNAZIONALE E IL "FATTORE OPPIO"

AFGHANISTAN. Alla vigilia del rifinanziamento delle missioni internazionali italiane il ministro D'Alema ha auspicato la convocazione di una conferenza di alto livello sull'Afghanistan che ne affronti gli aspetti civili, politici, economici e militari. Come sostenuto da Emma Bonino nella relazione conclusiva della Missione dell'Unione europea di...

SOCIETA/COMMENTO

Referendum, contro il declino del Parlamento

ITALIA. Lunedì scorso l’aula (semivuota) della Camera dei deputati ha non-discusso la non-legge sull’aiuto a morire.Non voglio dir male del Parlamento.Sono tra quelli per i quali l’«antiparlamentarismo è l’anticamera di ogni fascismo».Proprio per questo, però, ciò che accade da...

COMMUNITY/COMMENTO

Luca Coscioni, la scienza al servizio della democrazia

ITALIA. Se l'Italia avesse davvero conosciuto Luca Coscioni e le sue proposte 20 anni fa, non avremmo dovuto aspettare la pandemia per capire l'importanza della scienza. E ci saremmo anche risparmiati il patetico tentativo di recuperare decenni di marginalizzazione degli scienziati trasformandone alcuni in vedette da talk-show televisivo. Invece,...

COMMENTO

Aiuto al suicidio, la difesa fascista del governo

ITALIA/MILANO. Affinché ciascuno possa conoscere, per farsi una propria opinione, ho deciso di pubblicare sul sito eutanasialegale.it l’atto di intervento della Presidenza del consiglio nel procedimento sollevato dalla Corte d’Assise di Milano nell’ambito del processo a mio carico per la morte di Fabo. Il governo prende una...

EDITORIALE

UN DURO COLPO PER I «PIÙ PAPISTI DEL PAPA»

VATICANO. Per i «più papisti del Papa» è stato un duro colpo, tanto da doversi affrettare a specificare l’unico aspetto scontato della dichiarazione di Papa Francesco contro l’accanimento terapeutico: il no all’eutanasia. Il problema di chi sta paralizzando la legge sul biotestamento al Senato - o...

POLITICA & SOCIETÀ/COMMENTO

SUL TESTAMENTO BIOLOGICO UN BALLETTO IMMORALE

ITALIA/ROMA. Nel balletto sul testamento biologico, il ceto politico italiano sta riuscendo a dare prova peggiore di quanto non faccia sui temi della moralità nell'uso dei fondi pubblici. Dietro alla propaganda dei Parlamentari clericali, che dicono di voler fare approvare dalle Camere il Disegno di legge Calabrò sulle Direttive Anticipate di...

SOCIETA/TAGLIO MEDIO

Suicidio assistito, l’obiezione nel ddl

ITALIA. Il motto della campagna - «Liberi fino alla fine», non «Finalmente liberi» - non punta certo a proporre la morte come liberazione da guai passeggeri della vita, ma a stabilire il diritto della persona affetta da sofferenza insopportabile ed irreversibile di esercitare la propria libertà di scelta fino alla...

LA GIORNATA/OPINIONI

L'INUTILE AFFANNO DELL'AVVENIRE CONTRO I REGISTRI COMUNALI

ITALIA. In merito all'articolo di Avvenire di giovedì 28 giugno dal titolo «L'inutile corsa dei Comuni ai registri illegittimi» è necessaria una risposta puntuale per evitare l'ennesimo episodio di disinformazione di massa. Il giornalista Tommaso Scandroglio considera le iniziative dei comuni di istituire registri di dichiarazioni anticipate di...

COMMUNITY/RUBRICA

Cocaina, la nuova pista africana

AFRICA. Che il traffico illegale di sostanze stupefacenti fosse un fenomeno trans-nazionale era noto ma grazie a recenti studi e analisi sono emerse diramazioni in zone che negli anni scorsi non erano prese in considerazione con la dovuta attenzione. Le Nazioni unite e alcuni istituti di ricerca indipendenti hanno iniziato a dedicare particolare...

COMMUNITY/RUBRICA

Le avanguardie psichedeliche sbarcano in Europa

EUROPA. Mentre in Italia si attende con trepidazione l’udienza del prossimo 16 gennaio del TAR del Lazio sull’inclusione arbitraria del cannabidiolo CBD nella tabella delle sostanze stupefacenti, l’uso terapeutico delle molecole sotto controllo internazionale va avanti. È il caso della psicoterapia assistita da...

COMMUNITY/RUBRICA

Droghe, il proibizionismo alimenta le guerre

USA. L’ultimo World Drug Report delle Nazioni Unite segnala che «economie basate sul traffico di stupefacenti illeciti possono prosperare in situazioni di conflitto o dove lo stato di diritto è debole» concorrendo a «prolungare o alimentare» i combattimenti. Non è una novità bensì, in...

COMMUNITY/RUBRICA

Afghanistan e oppio, l’eradicazione è un male

AFGHANISTAN. I talebani sembrano “finalmente” esser riusciti a far eradicare le colture di papaver somniferum che fanno dell’Afghanistan il monopolista mondiale di materia prima per l’eroina. Stime dell’Onu e studi indipendenti concordano nel documentare che in Helmand, la provincia con la maggior produzione, l’area...

COMMUNITY/RUBRICA

Ecco i mostri del proibizionismo Usa sconfitto

USA. Il 26 giugno il Governo Meloni celebrerà la «giornata mondiale contro le droghe» con un incontro che, oltre alla Presidente del Consiglio, il Presidente della Camera e il sottosegretario Mantovano prevede «esperienze di giovani e genitori», testimonianze di sportivi e la partecipazione di due esperti...

COMMENTO

Dipendenze e reati la (non) soluzione di Delmastro

ITALIA. L’ultima frontiera del governo più a destra della storia repubblicana sono i «tossicodipendenti» in carcere. Portavoce dell’alleggerimento della popolazione carceraria "malata" è il sottosegretario alla giustizia Andrea Delmastro Delle Vedove.Il Testo Unico sulle droghe 309/90 prevede regimi speciali...

COMMUNITY/RUBRICA

La guerra alla droga fa rima con corruzione

MESSICO/USA . Il 21 febbraio scorso, dopo un processo di quattro settimane e tre giorni di riunioni a porte chiuse, una giuria di Brooklyn ha ritenuto Genaro García Luna colpevole di aver preso milioni di dollari dal cartello della droga di Sinaloa mentre era segretario di stato per la sicurezza pubblica e responsabile della guerra del Messico...

SOCIETA/COMMENTO

Repressione senile degli eccessi giovanili

ITALIA. «Non è vandalismo ma il grido d’allarme di chi non si rassegna ad andare incontro alla distruzione del Pianeta e, con esso, della propria vita». Queste le parole usate per rivendicare le azioni nei musei di Just Stop Oil, Extinction Rebellion e Ultima Generazione (le ultime della rete A22 attiva in 13 Paesi) che...

POLITICA/COMMENTO

La democrazia europea ringrazi le Ong. Tutte

QATAR/EUROPA. Sono molti gli aspetti del "Qatargate" che meriterebbero un’attenzione politica che per il momento si sta concentrando su altro. C’è la sovrapposizione, per non dire equiparazione, tra Organizzazioni non-governative e lobby; accorgersi d’un tratto che nel Parlamento europeo agiscono "forze" informali con loschi...

COMMUNITY/RUBRICA

Coca in Colombia. Un Piano contro la guerra

COLOMBIA. A ottobre un editoriale dell’Economist è tornato a proporre la legalizzazione della cocaina per combattere i cartelli, certificarne la qualità, aumentare le entrate dello Stato e aiutare chi sviluppa un consumo problematico.La pianta tipica della regione andino-amazzonica ha da sempre usi alimentari e sacri ma dal 1961...

COMMENTO

Alfredo Mantovano, un proibizionista doc all’«antidroga»

ITALIA/ROMA. A neanche un mese dalla composizione del governo, dopo la delega ai servizi segreti anche quella per le politiche sulle droghe è stata data ad Alfredo Mantovano. Essendo note le posizioni dell’ex sottosegretario, ex parlamentare ed ex giudice di Cassazione è forse più appropriato dire "antidroga". Una...

COMMUNITY/RUBRICA

Overdose da oppiacei, in Usa Big Pharma paga mld di dollari

USA. Da qualche anno il 31 agosto è dedicato alla sensibilizzazione sulle overdose: se in Italia il fenomeno è in via di progressivo contenimento, negli Usa siamo di fronte a una vera e propria strage per abuso di oppiacei illeciti o legali, che stanno ammazzando più persone che tutte le partecipazioni militari a stelle e...

Supporta il manifesto e l'informazione indipendente

Il manifesto, nato come rivista nel 1969, è sinonimo di testata libera, indipendente e tagliente.
Logo archivio storico del manifesto
L'archivio storico del manifesto è un progetto del manifesto pubblicato gratis su Internet e aperto a tutti.
Vai al manifesto.it