Risultati per:

  • Autore: BLUMIR GUIDO,
Modifica ricerca

REPORTAGE/TAGLIO BASSO

SI APRE UNA BRECCIA NEL MURO DELLA «WAR ON DRUGS»

USA/MONDO. Negli anni Settanta i movimenti alternativi e poi i radicali e poi i gruppi della sinistra extraparlamentare, proposero attivamente una serie di legalizzazioni. Proposte che continuarono anche dopo l' approvazione di una legge che sostanzialmente depenalizzava il consumo. Ma si capì subito che non bastava: l'economia, il mercato nero...

PRIMA/COMMENTO

URUGUAY O ITALIA, CHI è PIù SBALLATO?

ITALIA. Uruguay: più legalizzazione uguale più controllo, meno narcotraffico. Un modello intelligente che prevede anche l'autoproduzione a uso personale. È l'esito di un processo lungo e importante che ha visto coinvolti in questa direzione ex presidenti (Messico, Colombia, etc.) e scienziati. Il Papa se n'era accorto ma è arrivato tardi. E da...

INTERNAZIONALE/TAGLIO MEDIO

VITTORIA STORICA SULL'ERBA

USA. Con circa il 55% dei voti gli stati di Washington e Colorado hanno approvato il referendum per la legalizzazione della marijuana. Attenzione: non per uso medico, ma per il consumo normale, a «uso ricreativo». È la prima volta in 40 anni che questa iniziativa passa in uno stato Usa: (finora erano passate quelle per l'uso terapeutico). Si...

ITALIA/COMMENTO

NON CHIACCHIERE, MA SOLIDI ARGOMENTI

USA. George Schultz, professore di economia al Mit, ministro del Tesoro con il presidente Nixon, segretario di Stato per due mandati con Ronald Reagan, fece scandalo nel 1998 quando aderì a un appello di studiosi e economisti per la legalizzazione delle droghe. I suoi presidenti Reagan e Nixon erano stati il simbolo della guerra alle droghe....

POLITICA & SOCIETÀ/COMMENTO

UNO SCANDALO INFINITO E CRIMINOGENO

ITALIA/ROMA. Negli ultimi anni, 553.000 consumatori in Italia sono finiti nei guai per marijuana e altre sostanze proibite dalla legge. Siamo a oltre 600.000 con i dati consolidati degli ultimi 18 mesi. L'80 per cento fermati per erba, ma fanno la loro parte in modo massiccio ecstacy e decine di sostanze da rave e o disco, le cosiddette nuove droghe....

POLITICA & SOCIETÀ/TAGLIO MEDIO

STATI UNITI E CANNABIS, UNA RIVOLUZIONE IN ERBA

USA. Milioni di cittadini americani usano marijuana terapeutica legalmente. In Italia meno di 70 persone. Cos'è successo, fra la cattiva America di Bush e la buona Italia di Prodi? Che, per 40 anni, dico 40 anni, negli Stati Uniti, movimenti e associazioni di malati e di medici e di avvocati, con diversi orientamenti ma con enormi sforzi e...

POLITICA & SOCIETÀ/TAGLIO MEDIO

AUTOCOLTIVAZIONE CONTRO LA RECESSIONE

ITALIA/ROMA. I 4 milioni di consumatori di marijuana in Italia spendono ogni anno 8 miliardi di euro (16.000 miliardi delle vecchie lire). E l'uso di cannabis è destinato ad aumentare di altre centinaia di migliaia di unità nel breve periodo. La gran parte di questa montagna di miliardi va alle mafie nostrane, una quota alla microcriminalità dello...

AL VOTO/TAGLIO BASSO

NELL'URNA ANCHE LE DROGHE

ITALIA. Cremona, 4 aprile 2008. Ragazza di vent'anni in overdose lanciata da auto in corsa. Trovata morta. Roma, Capodanno 2008, Tiburtino. Uomo di 42 anni trovato morto accanto a un cassonetto dell'immondizia con una siringa. In due anni, più di mille morti. Se soccorse in tempo, quasi tutte le vittime di overdose possono essere salvate (100.000...

20 OTTOBRE/DROGHE/APERTURA

MEDIA E SPINELLI, UN COCKTAIL FATALE

ITALIA. Giovedì 5 luglio 2007. Forlì. È una tranquilla serata della dolce estate italiana. Un giovane ai tavolini di un bar all'aperto fuma discretamente uno spinello. Il fatto non sfugge allo sguardo acuto dei militari del Nucleo operativo e radiomobile di San Martino, che si avvicinano minacciosi alla scena del crimine. Il ragazzo si sbarazza...

POLITICA & SOCIETÀ/TAGLIO MEDIO

LO STATO NON è LIBERO DI PUNIRE CHI NON FA DEL MALE

ITALIA/ROMA. La manifestazione di ieri ha rimesso al centro il problema dei consumatori e ha evidenziato i clamorosi difetti strutturali nel modo di vedere il fenomeno.Per decenni si è parlato di tossicodipendenze. Anche quelli che sono nati come servizi per i consumatori, sono stati chiamati centri per tossicodipendenti. Dunque, il primo drammatico...

LA PAGINA 3/EDITORIALE

LA CAMPAGNA PRO- COCA DA FINI IN POI

ITALIA. Alcol, Italia: 30.000 morti all'anno, 3.000 in incidenti stradali (molti, lavoratori). Tabacco, sigarette: 90.000 morti. Decessi totali alcol e tabacco: 120.000 morti. Due stadi olimpici di morti. Marijuana, Italia: zero morti l'anno. Totale morti alcol e tabacco Italia in 40 anni: 4 milioni e 800 mila. Totale morti marijuana: zero. Morti...

SOCIETÀ/TAGLIO BASSO

PROIBIZIONISMO, MALE NOSTRUM

ITALIA. Oggi è ancora possibile incontrare e intervistare persone viventi che sono state in prigione due anni per un grammo di hascisc. In Italia, non in Turchia. Sembra fantascienza: ma è esattamente quello che succedeva a Roma, a Milano, in tutto il paese, solo una trentina di anni fa: dal l966 al l975. Migliaia di condanne a due anni...

VISIONI/APERTURA

Septober Energy, opera in movimento tra rock e jazz

GB. Ci sono dischi che, pur perfettamente assestati nelle coordinate dell’epoca a cui appartengono per nascita, restano lì a presidiare anche il futuro, perché se non ci fossero stati quel medesimo futuro avrebbe avuto altre caratteristiche. Sono lavori che riassumono intere estetiche, e al contempo hanno quel qualcosa in...

SOCIETA/INTERVISTA

Rudi Vrba, evaso da Auschwitz per fermare lo sterminio

GB. Primavera 1944, dopo mesi di preparazione due giovani ebrei slovacchi, Alfred Wetzler e Walter Rosenberg, che nella sua fuga attraverso l’Europa occupata dai nazisti avrebbe preso in seguito il nome di Rudolf Vrba, riescono ad evadere dal lager di Auschwitz dopo essersi nascosti per giorni sotto una catasta di legna posta nel...

COMMENTO

Il «luminare» della sinistra americana

USA. Percorrendo la lunga vita di Victor Navalsky, scorrono i capitoli più intensi e appassionanti della storia della sinistra americana dal dopoguerra a oggi, di quella sinistra di cui egli è stato un «luminare», come lo definisce la radio pubblica NPR.Annunciandone la scomparsa due giorni fa a...

CULTURA/TAGLIO MEDIO

Storia collettiva e ricordi intimi intorno alla memoria

ITALIA. Quello di Saul Friedländer, lo storico nato a Praga e che ha insegnato nelle università israeliane e statunitensi, è uno dei nomi imprescindibili non solo negli studi sul nazismo e la Shoah, ma anche per comprendere come tali ricerche abbiano progressivamente abbracciato visuali più larghe, non ultimo...

VISIONI/TAGLIO BASSO

Joan Baez: voce e sorriso tra impegno civile, politica e canzoni

USA. Joan Baez, il 9 gennaio scorso, ha compiuto ottantadue anni. È coetanea del suo amico, rivale, compagno di palchi e molto tempo fa di affetti Bob Dylan, ma la sua voce, a differenza di quella arrochita e smangiucchiata dai decenni di «neverending tour» di Mr. Zimmermann, è rimasta quasi intatta. C’è...

CULTURA/INTERVISTA

La memoria delle combattenti

POLONIA. Diverse centinaia, probabilmente addirittura migliaia. Le donne ebree, spesso anche giovanissime che nella Polonia occupata dai nazisti scelsero di combattere furono non solo numerose, ma offrirono un contributo spesso determinante alla coesione e alla lotta delle comunità minacciate. Eppure, la storia che Judy Batalion, nata e...

ULTIMA/APERTURA

Crosby, l'ultimo eroe

USA/CALIFORNIA . Oggi c’è una stella in più che brilla in quel firmamento che non vorremmo esistesse, la volta celeste di chi ha reso memorabile la controcultura libertaria germogliata negli anni ’60, consegnata poi con urgenza al decennio successivo, prima di dover subire l’offesa furibonda del «ritorno...

CULTURA/INTERVISTA

La sfida della consapevolezza

ITALIA/TOSCANA. Una storia vera ma che torna ad affacciarsi alla memoria collettiva grazie ad un romanzo. La vicenda che racconta Sasha Naspini in Villa del seminario (e/o, pp. 204, euro 17,50) si ispira a quanto accadde nel paesino maremmano di Roccatederighi tra il 1943 e il 1944: la residenza estiva del vescovo affittata a un gerarca repubblichino...

Supporta il manifesto e l'informazione indipendente

Il manifesto, nato come rivista nel 1969, è sinonimo di testata libera, indipendente e tagliente.
Logo archivio storico del manifesto
L'archivio storico del manifesto è un progetto del manifesto pubblicato gratis su Internet e aperto a tutti.
Vai al manifesto.it