Se lo spazio del capitale contie nei germi dell’insubordinazione

David Harvey, la cui opera è stata pressoché tutta tradotta, compresi questi saggi preparatori di un percorso di ricerca che ha avuto l’ultimo, in ordine di tempo, appuntamento con il volume Marx e la follia del capitale (Feltrinelli), nasce accademicamente come geografo. Sua è una monografia sullo statuto di...

Circolarità ripetitive e paralizzanti

Axel Honneth è noto per la sua riproposizione del concetto di riconoscimento, articolato ogni volta diversamente a seconda del contesto nel quale viene presentato. Un percorso di ricerca scandito da ciclici stop&go tesi più che a irrobustire il concetto ad aggirare le critiche radicali al quale è sottoposta la sua...

L’Antitrust contro i monopolisti della Rete

Manca solo l'atto ufficiale e poi la più estesa inchiesta antitrust americana potrà prendere il via. A finire sotto i riflettori del Congresso statunitense non sarà infatti una impresa, come è accaduto nel passato remoto e prossimo, quando sotto accusa è finita la Att, i giganti delle automobili o la...

L’incerta topografia politica della crisi

Una ricerca sul campo, restituendo in forma scritta le risposte senza filtrarle o edulcorarle anche quando trasudavano invettive e sentimenti di ostilità verso istituzioni, partiti e i politici. È questo lo spirito guida di Popolo chi? (Ediesse, pp. 213, euro 14), volume che raccoglie appunto i materiali di una ricerca...

Montalbano, il commissario di un’Italia che resiste

Il rapporto con il noir di Andrea Camilleri è sempre di curiosità, internità, ma anche di distanza, di autonomia dalla diverse tendenze che hanno segnato la breve e pur intensa parabola del noir mediterraneo. Chiama il suo personaggio Montalbano in omaggio al suo amico, lo scrittore comunista atipico Manuel...

Il mondo dei robot disincantati

Una presenza abituale, tale da costituire per gli umani una seconda natura. Le macchine, tanto più se considerate intelligenti, ormai svolgono attività un tempo prerogativa di uomini e donne. Non solo si applicano su lavori manuali faticosi e talvolta pericolosi, ma compiono anche operazioni considerate cognitive,...

Trump sovranista contro l’internet della moneta

Due sono gli attacchi che hanno il potere dirompente delle cariche istituzionali che li esprimono.Il primo è quello compassato e esternato nelle forme tradizionali della dichiarazione. A parlare è stato Jeremy Powell. Il presidente della Fed è stato esplicito.Il progetto Libra di Facebook va monitorato attentamente e...

Successo, una profezia che si autoavvera

Una università diventata in una manciata di anni un centro di eccellenza in un campo disciplinare che attira attenzione e conseguenti finanziamenti da parte di Pentagono, ministero della salute, nonché delle imprese che contano nel gotha dell’informatica statunitense. Docenti e ricercatori provenienti da tutto il...

La grande guerra degli sconti

Strana logica quella che sostiene l’ipotesi di riforma della legge sul prezzo dei libri. Il Parlamento vuole cioè modificare alcuni articoli di una legge approvata inizialmente nel 2001 e «ritoccata» nel 2011 per facilitare la vendita di libri e contribuire così alla ripresa di un settore in forte crisi e...

Narrazioni post apocalittiche dalla fine di tutte cose

È stato il romanzo d’esordio di Ling Ma, cinese di nascita, ma statunitense per educazione sentimentale. Nel 2018 le ha fatto vincere il Kirkus Prize e le ha aperto le porte dell’università di Chicago, dove attualmente insegna «scrittura». Lo scenario del romanzo Febbre (tradotto in Italia da Anna...

Controlli pervasivi in nome del profitto

Un testo ponderoso, al tempo stesso una controstoria dello sviluppo recente del capitalismo a partire dal ruolo sempre più rilevante che hanno le piattaforme digitali nel regime di accumulazione e una analisi critica della svolta impressa da imprese globali come Google, Apple, Amazon, Facebook e Microsoft nell’affermarsi dei...

Labirinti del desiderio tra rinuncia di sé e atto di liberazione

La sua caratteristica più evidente è la sintesi e uno stile fortemente apodittico. Tutta la sua produzione è infatti scandita da testi brevi, asciutti che non hanno nessuno degli elementi che caratterizzano la filosofia tedesca contemporanea, che privilegia spesso tradurre la «lunga durata della...

Il rifiuto ostinato di darsi per vinti

Alcune volte per capire la logica combinatoria di un libro frammentario occorre partire dalla fine, cioè dagli ultimi scritti che lo compongono. Già, perché Mark Fisher aveva uno stile enunciativo frammentario e sincopato, al pari della musica – dall’ambient alla techno, al Britpop, all’elettronica,...

Una «Libra» di Facebook per un potere parallelo alla finanza e agli Stati

È stata presentata come uno dei tasselli portanti della nuova Facebook, ma finora attorno alla criptovaluta progettata da Mark Zuckerberg erano più le voci che le notizie certe. Ieri l’annuncio in grande stile del lancio di una nuova associazione noprofit che dovrebbe gestire le transazioni commerciali attraverso una...

Nella complessità della predizione

Un cervello in transito, più che in fuga, che dichiara apertamente che lui dall’Italia non pensava proprio di andarsene, ma che il suo mentore lo aveva consigliato caldamente di accettare la proposta che gli veniva oltre Atlantico perché alla Sapienza di possibilità di borse di studio non ce n’era neppure...

Ingranaggi oliati dell’oppressione

Una riflessione che si inerpica su sentieri impervi per poi lasciarsi andare alla corsa su discese pericolose. L’oggetto da studiare e analizzare è il capitalismo. Le salite faticose riguardano l’assoggettamento sociale (cioè le forme di governo della vita); le discese hanno invece a che fare con...

L’insurrezione dei «fiocchi di neve»

È uno che non molla mai, Paul Mason. Giornalista, economista, saggista, ha girato in lungo e in largo il mondo seguendo guerre dimenticate, rivolte sociali, tanto entusiasmanti quanto difficili da raccontare. Ogni volta ha provato, riuscendoci, a fare quella «storia del presente» prerogativa dei grandi inviati. Ha...

Sulle tracce di un cinico colosso informatico

Foto poco note di un giovanissimo Steve Jobs con baffetti alla David Niven, oppure scatti che lo ritraggono con John Sculley e Steve Wozniak mentre presentano un computer (Lisa), un simbolo della cosiddetta «rivoluzione del silicio» anche se non ha avuto il successo stratosferico del successivo MacIntosh. Ci sono anche le...

Silicon Valley indossa la tuta mimetica

Silicon Valley cede dunque alle pressioni di Donald Trump e fa sua la logica dell'emergenza nazionale e indossa la mimetica per andare alla guerra commerciale con la Cina. Finora non c'è nulla di ufficiale. Solo uno scarno comunicato di Google dove annuncia che sta adeguando la sua strategia alla decisione della Casa Bianca di...

I nodi spezzati del social network

Mark Zuckerberg sta facendo di tutto per fronteggiare le critiche che stanno incrinando la credibilità di Facebook da due anni a questa parte, da quando è esploso lo scandalo di Cambridge Analytica. L’ultima iniziativa del social network per respingere le accuse di essere un nemico della democrazia è stata la...



Pagina 1 di 50