Canapa alla Camera e un «Giorno Legale» al Monk

Saranno stupefacenti gli ultimi giorni di giugno: l’approdo alla Camera del disegno di legge che prevede la legalizzazione della coltivazione domestica di cannabis sarà preceduto da un grande evento dedicato alla regolamentazione legale che si terrà Roma giovedì 23 giugno.La Commissione Giustizia ha finalmente...

Quel mazzolino di marijuana per la superstar

Sanremo è il posto migliore per omaggiare con dei fiori di cannabis una celebrità come Ornella Muti che da anni condivide la nostra battaglia per la legalizzazione e che ci ha support

Un potere nato dall’oppio

Parlare di droghe è considerato sempre qualcosa da stravaganti. Non parlarne, soprattutto in alcuni casi, è da superficiali. E fa perdere il nodo della questione. Il fatto che l'Afghanistan sia il leader mondiale del traffico d'oppio è un dato assolutamente non trascurabile per analizzare la situazione nel paese....

Cannabis, il diritto alla salute senza Speranza

Walter De Benedetto ha 49 anni e da 35 soffre di artrite reumatoide. Ma a definirlo, più della sua malattia, è il suo coraggio, perché Walter ha fatto ciò che nessuno dovrebbe mai essere costretto a fare: rendere pubblica e mostrare la propria sofferenza.Per farne uno strumento di lotta, per il proprio diritto...

Canapa, un tour per battere il proibizionismo

Partirà il prossimo 26 settembre il tour nazionale di Meglio legale, una campagna per la legalizzazione della cannabis e la decriminalizzazione delle altre sostanze che negli ultimi mesi ha coinvolto parlamentari, medici, avvocati, imprenditori, giornalisti e cittadini in una serie di iniziative volte a promuovere la consapevolezza...

Dalla canna all’eroina, un luogo comune senza fondamento

Quello del passaggio dalle droghe leggere alle pesanti è uno degli argomenti più utilizzati dai proibizionisti italiani. L’ultimo a rispolverato, nelle settimane scorse, è stato l’ex presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani: «Quelli che fanno uso di droghe pesanti hanno iniziato facendosi...

Il marchio di mezzo governo sul raduno sessista di Verona

«Sostengo la mozione che prevede la pena di morte per il reato di omosessualità aggravata e chiedo ai miei colleghi di fare lo stesso con forza» (Lucy Akello, parlamentare ugandese). «Le donne che abortiscono sono assassine che non possono trovare alcune felicità. Queste cannibali hanno bisogno di essere...

Popolo ed élite, il vero scontro è sulla conoscenza

Che cos’è un popolo? Che cosa definisce un gruppo di persone come popolo? Che cosa esclude un individuo dal farne parte? In tempi ancora non sospetti si era fatto le stesse domande Giorgio Agamben.Agamben aveva notato come in tutte le lingue europee moderne il termine «popolo» indichi sempre anche i poveri, i...

Walter De Benedetto non è solo

Era il 28 aprile del 2007 quando con il Decreto Turco si riconobbe in Italia l’efficacia terapeutica del Thc, il principio attivo più importante della cannabis, per il trattamento del dolore cronico. Esattamente quattordici anni dopo, martedì prossimo 27 aprile, Walter De Benedetto, affetto da artrite reumatoide,...

Chi ha paura della verità del giornalismo?

«Chi ha paura dei giornalisti?» è il provocatorio titolo scelto dal consorzio Media Freedom Rapid Response (Mfrr) per il rapporto sulla missione svolta in Italia dal 4 al 6 aprile 2022. Una visita articolata tra Lazio e Campania, per affrontare e analizzare temi rilevanti.Della diffamazione, delle mancate riforme...

Louise Glück meditazioni metafisiche su sfondi ordinari

Un giardino, un villaggio, un interno domestico: sono questi i mondi ordinari, circoscritti, in cui risuonano, esatte, le parole pronunciate quasi sottovoce da Louise Glück nei suoi brevi versi, intensi oltre l’apparente semplicità. La sua lingua ha la leggerezza del debole vento che spira sul New England nella bella...

In Libia campi come lager. L'Italia è cieca

«Ho chiuso gli occhi per non vedere chi moriva accanto» ha raccontato in Procura ad Agrigento uno dei tre uomini sopravvissuti quell’ultimo naufragio di gennaio rimasto privo di soccorsi. Le donne con i loro bambini, anche un neonato, sono andati a fondo per primi. Liliana Segre scriveva nelle sue memorie del campo di...

Quel fascino transitorio del sosia

Con la figura del triangolo Jhumpa Lahiri ha rappresentato nel suo In altre parole - il libro del 2015 in cui racconta il suo percorso linguistico e personale verso l’italiano - l’essere nata nella lingua bengalese, cresciuta in quella inglese e, infine, emigrata nel nostro idioma. Questa è una delle molte metafore che...

MORANDI, CORPI DI DONNA IN FORMA DI BROCCA

Lines of poetry è un titolo perfetto per la mostra di Giorgio Morandi, inauguratasi alla Estorick Collection of Modern Italian Art di Londra (visitabile fino al 7 aprile). Circa ottanta tra acqueforti e acquerelli dai primi anni del Novecento agli anni Sessanta si allineano lungo le pareti, bagnate di luce, intagliate dalla solitudine....

LE MEDIATECHE FRANCESI ALLO SPECCHIO DELLA SOCIETà

Uno spettro si aggira tra gli scaffali delle mediateche francesi e, anche se non si tratta del faccione barbuto di Karl Marx, l'apparizione ha attirato l'interesse di «Le Monde», che ha mandato una giornalista a Meudon, un comune a pochi chilometri da Parigi, per vedere cosa succedeva. A Meudon, in realtà, ci sono due mediateche perché la...

UNA GRANDE ALLEANZA PER LE PIAZZE DEL SAPERE

Napoli ospita domani la prima edizione del BiblioPride, la giornata nazionale dell'orgoglio bibliotecario, organizzata dall'Associazione Italiana Biblioteche. Non è un caso che la manifestazione in difesa del ruolo di queste istituzioni maltrattate dai governi e, troppo spesso, ignorate dai cittadini si svolga all'ombra del Vesuvio: è a...

LE STORIE CANTATE DEI POPOLI INVISIBILI

«Perché i bambini devono sempre andare a letto anche se non hanno sonno? Perché esiste la notte e il giorno? Perché non si può parlare sott'acqua? Cos'è l'aria? Cosa c'è oltre il cielo?» Sono questi gli interrogativi posti all'inizio della XVI edizione del Festival Internazionale delle Ombre di Rocca di Staggia Senese (12-16). Non è un...

ANCHE EINSTEIN E PICASSO ERANO BIMBI DIFFICILI...

Anche Einstein e Picasso da piccoli erano bambini molto vivaci, per niente inclini alla concentrazione e al buon rendimento scolastico. Oggi diremmo difficili. Qualcuno se n'è già occupato: scienza, esperti, televisione. Qualche mese fa, a una delle più famose trasmissioni d'inchiesta nazionale, il solo fatto di aver nominato 'Ritalin' è...

UNO SGUARDO NITIDO E MAI COMPIACIUTO

Quando vinse il Nobel nel 1996 molti, non conoscendola, si stupirono. In realtà di Wislawa Szymborska, già famosa all'estero, era stata pubblicata da Vanni Scheiwiller poco prima e tradotta, con un legame che solo la morte di entrambi, a poca distanza l'uno dall'altra, ha spezzato, da Pietro Marchesani. Il libro, si intitolava Gente sul...

ELITIS TRA MITO E QUOTIDIANITà

«Impara a pronunciare bene la realtà». Tutta l'opera di Odisseas Elitis, dalle poesie agli acquerelli, dalle prose liriche ai saggi, si stringe in questa frase. La realtà esiste, ma il compito della poesia è imparare a pronunciarla. Un esercizio di attenzione che per Elitis coincide con lo sguardo della pittura, con la consapevolezza che...



Pagina 1 di 18