A colloquio con il virus , «soggetto imprevisto» per scenari da lockdown

Le narrazioni che imperversano sulla scena pubblica attorno al soggetto imprevisto Covid-19 si vanno attestando prevalentemente su tre filoni: un primo che va da Agamben ai Wu Ming interamente poggiato sulla dialettica della «società contro lo Stato» accusato di essere liberticida; un filone che tende a valorizzare i...

IL RAP MUTANTE DELLA METROPOLI

L eggere la vita metropolitana oggi significa immettersi su una linea spazio-temporale in cui i segni del futuro, del presente e del passato si inseguono in un'interminabile soluzione di continuità. Come se tra il territorio metropolitano, gli stili di vita, le migrazioni, le tecnologie, le percezioni soggettive e le immagini collettive...

FARSI UN'IDEA SU UN SAPERE IN PILLOLE

L'offerta editoriale, si sa, è sempre frutto di uno «spirito del tempo». Qualsiasi epoca storico-politica vive e si nutre di una produzione di saperi che intreccia studiosi, opinionisti, militanti, editori e grandi autori. Tale intreccio a volte proteso solo ad interpretare il presente, a volte proteso a riproporre il...

RACCONTI DALL'ALTRO MONDO

Lacan ha sempre sostenuto che amare vuol dire dare ciò che non si ha a qualcuno che comunque non lo vuole. Amare, quindi, vuol dire attraversare il regno dell'impossibile che, in quanto tale, non può che alimentare il nostro stesso desiderio d'amore. L'impossibile, l'incontro avuto e mancato contemporaneamente, il vuoto, il...

QUEL POPOLO MINUTO DIETRO LE SBARRE

«Nessuno può essere certo di sfuggire alla prigione. Oggi meno che mai. Sulla nostra vita quotidiana grava l'onnipresenza della polizia: sulla strada e dappertutto; attorno ai giovani e agli stranieri; è riapparso il reato d'opinione; le misure anti-droga moltiplicano questa situazione di arbitrarietà»....

FIGLI DI UNO STIGMA MINORE

Nel 1983 Michel Foucault rilasciava un'intervista a Robert Bono, allora segretario nazionale della Confédération française démocratique des travailleurs (CFDT). Alla domanda diretta postagli sulla relazione che intercorre tra libertà, autonomia e stato, Foucault rispondeva a chiare lettere che se il prezzo da...

PSICHIATRIA DEMOCRATICA INCONTRA SEATTLE

Sono passati trent'anni dalla nascita di Psichiatria Democratica e della sua storica rivista «Fogli di informazione» e venticinque anni dalla legge 180. I manicomi non esistono più o forse hanno solo cambiato nome, ma per i «basagliani» resta alto il livello di guardia sull'esclusione sociale e sui diritti negati,...

PUNTI DI FUGA NELL'ERA DELLE PASSIONI TRISTI

Dieci anni fa usciva il primo numero della rivista Millepiani. Il titolo, «Geofilosofia», rinviava a quella corrente politico-filosofica che, proprio in quegli anni, cominciava a seminare fortune editoriali sostenendo la tesi secondo cui bisognava reagire ai processi di mondializzazione ritrovando il proprio nomos e la propria...

I FILANTROPI DELLA GUERRA INFINITA

Intorno alla fine degli anni `50 Roland Barthes pubblicava in Francia Miti d'oggi. Il testo non ebbe un'eco qualunque, anzi. Con esso l'analisi semiologica dei simboli, delle immagini, dei segni diveniva anche critica ideologica, smontaggio degli status symbol del sistema capitalistico e della sua cultura di massa. Inoltre, fornendo una...

UN PENSIERO IN ORDINE SPARSO

Sono passati vent'anni dalla scomparsa di Michel Foucault. Come se non si volesse lasciare nulla di intentato, tutti coloro i quali lo hanno amato, tradotto, insegnato, interpretato - seppur con sfumature e tonalità differenti - non si esimono dalla possibilità di ri-pensarlo in convegni, volumi collettanei, numeri monografici...

RAHEL, UN'INTIMA SOVVERSIONE

Senza la possibilità del «diritto ad avere diritti» nessun individuo, nessuna irriducibile singolarità può contribuire al dispiegamento della forza desiderante di una società. E viceversa nessuna società può riuscire a costruire se stessa basandosi sulla negazione della vita del singolo senza pagare...

NUOVE ISTITUZIONI TOTALI

PROSTITUZIONE DDL FINI PRESTIGIACOMO BOSSI MODIFICA LEGGE MERLIN/MANICOMI DDL BURANI PROCACCINI ABROGAZIONE DIRITTI LEGGE BASAGLIA E RIFORMA 833

Pd e M5s senza sbocco se manca un partito alternativo

Le parole di Massimo D’Alema hanno avuto il pregio di tagliare il velo d’ipocrisia che aveva finora coperto il dibattito interno di Articolo Uno che faticava ad esplicitarsi. Eppure, la

Pechino lancia l’app della sua moneta virtuale

Secondo i principali siti cinesi di tecnologia è semplice, intuitiva e consente registrazione e pagamenti in forma anonima. L'oggetto di cui si discute è un'app, si chiama «e-Yuan», è disponibile in Cina sugli store Android e Apple e sarà utilizzabile in 12 città (tra cui Pechino, Shanghai,...

Auto volanti, meta verso e open source: il 2022 tech di Pechino

Regole, standard e governance: dopo lo sforzo normativo del 2021 per produrre un perimetro di regole per gran parte del comparto tecnologico, la Cina si avvia a vederne l’applicazione. Poich&

Kim e l’agricoltura, in Corea del Nord è crisi alimentare

Dieci anni fa in pochi gli davano credito. Un erede giovane e sconosciuto la cui unica forza, utilizzata dalla propaganda, era la straordinaria somiglianza con il nonno, il «presidente eterno» Kim Il-sung. EPPURE KIM JONG-UN ha resistito ai pericoli dei regime change negli stati autoritari (secondo Anna Fifield ne Il grande...

L’anno della tigre nelle mani del serpente Xi

Il 2022 sarà l'anno cinese della tigre e a gestirlo sarà il «serpente» Xi Jinping; il leader cinese si appresta a governare per un terzo mandato, evento eccezionale, per dare continuità a un percorso iniziato nel 2013 con la sua nomina a presidente della Repubblica popolare. Allora, pochi mesi dopo la sua...

Xi’an in lockdown: funzionari sotto pressione

La politica «Covid zero» in Cina, benché abbia prodotto alcune lamentele nelle metropoli dove la popolazione è più abituata a muoversi e viaggiare, è stata ben presto rivalutata dalla grande maggioranza dei cinesi, specie alla luce della variante Omicron che ha creato scompiglio nel resto del mondo....

WEB 3.0 E BLOCKCHAIN SECONDO PECHINO

«La mania degli Nft è arrivata in Cina, ma al suo interno non sembra esserci traccia di criptovalute», ha scritto The Protocol analizzando la nuova ondata pechinese relativa agli Nft, i non fungible token, manufatti digitali cui è garantita originalità e unicità da una blockchain. Il discorso...

JD, piattaforma per criptovalute

Dopo Ant è arrivata anche arriva la piattaforma Nft di JD, colosso globale dell’e-commerce cinese e principale rivale come piattaforma "business to business" di Alibaba. Si chiama Lingxi, è accessibile via mini program sulle app JD. Il primo oggetto da collezione digitale della piattaforma è stato un rendering...



Pagina 1 di 50