IL GRANDE GIORNODELL'IMMUNITà

Il Lodo Maccanico arriva oggi in aula al Senato. Mezza paginetta di emendamenti alla legge Boato di attuazione dell'art. 68 della Costituzione, con la quale la Cdl imporrà la sospensione dei processi alle 5 più alte cariche dello Stato (primo ministro, capo dello Stato, presidenti delle Camere e della Consulta). Il Lodo bloccherà i...

Draghi non ripete: «Senza i 5 Stelle non vado avanti»

B«Sin dalle consultazioni ho detto a tutti che il governo non si sarebbe fatto senza i 5S. Resta la mia opinione». E se l’appoggio dei succitati fosse esterno? «Il M5S ha dato contributi importanti all’azione di governo. Sono certo che continuerà a darli. Il governo valuta troppo quel contributo per...

La tentazione del premier: far fuori i 5 Stelle

Draghi ha telefonato a Conte, non lo ha trovato, è stato richiamato. «Un inizio di chiarimento e il governo non rischia», annuncia, seguirà incontro. Lui, Grillo, svicola, accusa i giornalisti di inventare, fa finta di niente. Formule che, tutte, dicono chiaramente una cosa sola: l’incidente non è...

Il chiarimento impossibile della destra rissosa

Vertice, vertice! Lo chiedono, lo vogliono, lo invocano. Presto, prestissimo. «È necessario. Vanno fatte alcune riflessioni e non polemiche a mezzo stampa»: questa è Giorgia Meloni. «Salvini auspica che sia il più presto possibile: prima si prendono decisioni e si chiarisce e meglio è»:...

La destra ferita si azzuffaE Fdi minaccia la rottura

Come prima, peggio di prima. I leader della destra invocano e promettono unità, poi ricominciano ad azzuffarsi. Forse è inevitabile: le vittorie compattano, le sconfitte disgregano. Sempre, anche quando a provocare la disfatta sono proprio le lacerazioni interne. Tanto stridenti, tanto insopportabili che gli elettori del...

Il premier italiano torna sconfitto ma non si scompone: non sono deluso

«Non sono deluso. Non immaginavo una data precisa per la discussione ma il solito rinvio con linguaggio un po’ vago». Insomma, meglio del previsto. Draghi non si smentisce: il bicchiere è sempre mezzo pieno, di fronte ai colpi di freno si fa buon viso e si continua a martellare. Se trapela qualcosa di quella...

Draghi, alla Camera nessuna suspence: 410 sì

Dopo le montagne russe del Senato, alla Camera tutto fila liscio, senza scossoni e suspence. Draghi ripete il suo discorso con pochissime modifiche. Forse indurisce un po' i toni: esclude di fatto ogni possibilità di cessate il fuoco ma del resto la formula «pace alle condizioni di Zelensky» equivaleva già di...

Resa quasi incondizionata di Conte. «Ma non potevamo dare alibi a Luigi»

Un aggettivo, una paroletta: «ampio». Questo è disposto a concedere Draghi a Conte e a LeU. Nulla di più. Dopo un'estenuante vertice di maggioranza che prosegue da 11 ore la formula che il governo propone è una risoluzione che, sul punto chiave impegna l'esecutivo a garantire «il necessario e ampio...

Il governo non vuole «farsi commissariare dal Parlamento»

Il braccio di ferro atteso e pronosticato alla vigilia dell'intervento di Draghi al Senato oggi pomeriggio e alla Camera domani mattina, il primo seguito dal voto sin dall'inizio della guerra, c'è tutto ed è durissimo. Inizia nel week-end, rende incandescenti le linee telefoniche. Prosegue in mattinata a palazzo Madama e...

A Verona Sboarina rifiuta l’accordo. La destra si impegna per perdere

Il centrodestra ce la sta mettendo tutta per perdere a Verona, piazza storica della Lega: come viatico per le elezioni politiche non se ne può immaginare uno peggiore. Non si era mai vista una coalizione nazionale nella quale, alla vigilia del ballottaggio, volano gli stracci in maniera tanto sgangherata. Il candidato di Lega e FdI...

Dal Veneto fuoco amico su Salvini: «Non ci riconosciamo più in lui»

Salvini ruggisce: «Mi do tempo fino a settembre. Ci sono temi su cui non possiamo transigere». Poi bela: «Ma non c'è nessun ultimatum». Sembra il solito copione, lo è solo in parte. Stavolta l’ambiguo esercizio di equilibrismo deve fare i conti con un partito in ebollizione. Il capo svicola,...

Per Draghi un anno di passione. Ma nessuno può permettersi rotture

In circostanze diverse la ricaduta del test elettorale sulla tenuta del governo sarebbe immediata e rilevante, forse esiziale. Le due principali forze parlamentari che sostengono il governo escono massacrate dai 16 mesi passati nella maggioranza di Draghi. La sola forza d’opposizione lucra a man bassa. Ce ne sarebbe molto più...

Meloni fa il ribaltone a destra ma l’alleanza resta obbligata

Fresca di comizio andaluso in appoggio a Vox, una boccata d’aria all’estero dove ci si può scagliare in libertà contro «la lobby lgbt, l’immigrazione di massa e la grande finanza internazionale», Giorgia Meloni incontra i giornalisti a Roma con piglio cesariano: «Il centrodestra si...

Meloni alla prova del Nord. Salvini rischia più di tutti

Una tornata di elezioni amministrative così vicina alle politiche dovrebbe servire anche a fissare gli equilibri interni alle coalizioni. Per la destra in parte sarà così ma in realtà da capire resta poco e il quadro sembra già chiaro. Però le sorprese sono sempre possibili: la vera sorpresa...

Gabrielli desecreta il report. E la rete dei putiniani si disfa

«Ognuno di noi ha una storia e un credibilità. Certe insinuazioni rischiano di essere lesive della storia di chi cerca di servire il Paese»: l’irritazione di Franco Gabrielli, sottosegretario con delega ai servizi segreti, è palese, dirompente come raramente si è mai percepito in una conferenza...

Sul Corriere la lista nera dei «putiniani», irritazione nel Copasir

Adolfo Urso, presidente del Copasir, non largheggia in smentite. Da ex giornalista sa bene che smentire significa amplificare. Stavolta però non si è potuto trattenere: quella specie di lista nera di presunti disinformatori prezzolati da Mosca pubblicata dal Corriere della Sera domenica gettava un’ombra troppo spessa...

«Governo a rischio». L'allarme di Giorgetti sul test del 21 giugno

Non è un campanello d’allarme ma una sirena di quelle che quasi lacerano i timpani. «Credo che il dibattito del 21 giugno sia un passaggio rischioso ma Draghi persegue l’obiettivo della pace», dichiara nel tardo pomeriggio il numero due della Lega, il ministro Giancarlo Giorgetti. E chiarisce: «Se il...

Prezzo dell’energia, Draghi ottimista. E a Salvini chiede «trasparenza»

«Siamo stati accontentati»: fedele alla sua abitudine, guardare sempre il bicchiere mezzo pieno, Mario Draghi, in conferenza stampa al termine della riunione del Consiglio europeo, si dichiara soddisfatto per il passo avanti sul fronte che per l’Italia era il più importante: il price cap sul gas. Per ora la...

Salvini non vola a Mosca da Putin. Ennesimo fallimento dell’ex capitano

Anche oggi non si vola. Non per Mosca almeno. La missione di pace di Salvini resta nel libro dei sogni, ma non senza aver inferto un’ulteriore mazzata alla credibilità già vacillante dell’ex capitano. Difficile immaginare gestione più sgangherata di un’operazione che, a volerla provare davvero,...

Il governo e gli alleati stoppano Salvin. Dietrofront su Mosca

Nemmeno 24 ore dopo l’azzardo, Matteo Salvini ingrana una sgangherata retromarcia. Il viaggio in Russia? «Non è ancora detto che ci vada» e comunque il tour comprenderebbe anche una tappa a Kiev, da Zelensky. Ovviamente non si tratterebbe di una missione ufficiale: «Non vado a nome del governo ma...



Pagina 1 di 50