«Fermiamo l’assalto alla Sardegna e alle sue coste»

La Sardegna, il suo mare e le sue coste, sono un patrimonio dei sardi, degli italiani, dell’umanità. Un valore inestimabile per la sua natura, la sua storia, la sua cultura millenaria, da conservare e tramandare alle generazioni future.Eppure tale ricchezza è continuamente messa in pericolo, e consumata un pezzo per...

LE LETTERE

Solidarietà concreta con gli scioperanti francesiIn Francia stanno scioperando anche per noi: sosteniamoli!Il Partito della Rifondazione Comunista - Sinistra Europea lancia un appello alla solidarietà concreta con i lavoratori francesi Invitiamo a fare versamenti alla cassa di solidarietà della CGT: IBAN FR76 4255...

Ciao Benedetto

Profonda tristezzaSono una vecchia abbonata e desidero esprimere profonda tristezza per la perdita di Benedetto Vecchi. Ho letto tutti i suoi articoli, apprezzando il suo stile così pieno e lucido che ha reso comprensibili concetti fino a quel momento a me completamente estranei. Davvero una grande perdita.Franca Culasso Un...

Ciao Benedetto

Era poco più di un ragazzo Ho conosciuto Benedetto Vecchi quando era poco più di un ragazzo, al suo affacciarsi in redazione, a via Tomacelli. Ho poi seguito la sua evoluzione intellettuale. Mi ha aiutato a capire molte cose precluse alla mia generazione. Grazie, Benedetto, e un saluto a te, ai tuoi affetti, ai tuoi...

Ciao Benedetto

L’Incontro sul ’68La notizia della morte di Benedetto, che ho incontrato una volta sola a un incontro sul ’68, ma che ho sempre letto con grande interesse, mi ha colto di sorpresa e con dolore. Vicina col pensiero ai famigliari e alla redazione del manifesto, vi abbraccioLea Melandri La prima stanza a sinistra Due...

Ciao Benedetto

Un abbraccio malinconicoCondivido con voi l’enorme tristezza per la morte di Benedetto. Che consideravo ancora giovanissimo, pur se gli anni passavano anche per lui, e animato da un invidiabile desiderio di conoscenza. Per quanto trovassi discutibili alcune sue opinioni, penso che mancherà molto al giornale la sua passione...

Uno di noi, isole di ricordi

A Benedetto Vecchi piaceva moltissimo il mare. Non rimaneva mai in superficie ma preferiva sparire sotto il mondo visibile, tuffarsi nelle profondità per conquistare altri mondi nascosti, stregato da ciò che non è di immediata conoscenza. Una metafora potente del suo muoversi tra le maglie della società...

Ciao Benedetto

La notizia della morte di Benedetto mi ha raggiunto come una fucilata. Ci eravamo sentiti pochi giorni fa per concordare alcuni articoli. Sapevo della sua lotta contro malattia. Ci facevamo forza a vicenda, quando ho passato un anno in ospedale: in quel periodo ci siamo scritti messaggi affettuosi. Non eravamo quasi mai d’accordo...

LE LETTERE

Per NicolettaNel 1988 mi parlò del treno ad alta velocità che minacciava di devastare la montagna con un’opera dispendiosa e discutibile per le stesse previsioni di sviluppo dei traffici commerciali, mentre la circolazione dei pendolari aspettava ancora interventi migliorativi. Andò per Facoltà...

LE LETTERE

Morti sul lavoro: persone, non numeriOltre 950 morti sul lavoro nel 2019, un bollettino di guerra sul lavoro, che purtroppo non conosce soste. Se ci mettessimo tutte le morti su strade ed itinere di cui è impossibile quantificare una cifra precisa, siamo ben oltre i pur drammatici 950 morti sul lavoro, una ecatombe.Sono riuscito a...

LE LETTERE

Auguri e tante sardineSono moltissimi anni che si sente dire "siamo arrivati al fondo", "più in basso di così non si può" e poi ci siamo ritrovati più in basso sistematicamente, quasi a conferma dell'adagio popolare "il peggio non è mai morto". Ma dobbiamo essere ottimisti, aggrappiamoci...

LE LETTERE

Continuare a farsi maleEcco, ci risiamo: è inconcepibile che si possa ancora una volta farsi lo sgambetto da soli, e sto parlando della sinistra emiliana, che sembra aver candidato nella lista del presidente uscente tale imprenditore Fagioli, non proprio un operaista, stando al vostro racconto sul «manifesto». E via con...

LE LETTERE

Biblioteca di Monfalcone. Il prezzo pagato per far tornare "il manifesto" Mi sia permesso ricordare, senza chiedere encomi o medaglie al merito, il prezzo pagato nel corso della battaglia che ho intrapreso qualche mese fa, in perfetta solitudine, come lettore storico (46 anni non mi sembrano pochi) de "il manifesto" affinché il...

LE LETTERE

Sardine sempreLe sardine stanno già subendo attacchi più o meno astuti e subdoli o persino in modo onesto...Adesso ci si mettono Casapound e qualche sardina abbastanza ingenua, mi sembra di Roma: tutto previsto e prevedibile, la forza delle sardine sono il banco e alcuni principi irrinunciabili, dell'antifascismo,...

LE LETTERE

Lettore su carta e anche abbonato digitaleSono un insegnante pensionato di 87 anni. Acquisto ogni giorno Il Manifesto in edicola e continuerò ad acquistarlo. Però oggi mi sono anche abbonato alla vostra edizione digitale gratuita. Vi ringrazio per tutto ciò che avete fatto e continuate a fare. Siete indispensabili....

LE LETTERE

Leggo solo il manifesto, spiegate l’enigma MesCari compagni, sono un vostro vecchio lettore e continuo a seguirvi. Purtroppo trovo che "il Manifesto" è molto carente sull'informazione. Ci sono articoli di riflessione politica ed economica senza che sia ben spiegato l'oggetto del contendere. Ad esempio in questi giorni si...

LE LETTERE

No ai nuovi F-35Il ministro della difesa vuole andare avanti sull’acquisto dei nuovi F-35 con la scusa della «crescita tecnologica ed occupazionale», il che, tradotto, è il solito ricatto: fabbricare strumenti di morte o restare disoccupati, come se il nostro paese non avesse bisogno di moltissimo altro, tra...

LE LETTERE

Con le sardine in piazzaa San GiovanniSono un vecchio compagno socialista che in questi ultimi tempi si era appartato a causa della perdita di fiducia sull'intero quadro politico per le mancate risposte ai problemi reali del paese. Lo spazio lasciato libero alla penetrazione della destra, soprattutto nelle periferie urbane e nel...

LE LETTERE

Violenza sulle donne, dati Istat sconsolantiSconcertanti, sconsolanti, avvilenti i dati diffusi dall’Istat in occasione della giornata contro la violenza sulle donne. Più di una persona ogni quattro pensa che le donne possano provocare violenza sessuale con il loro modo di vestire. Il 39,3% della popolazione italiana è...

LE LETTERE

Le sardine fanno il palloneCaro manifesto, le sardine fanno il pallone, si riuniscono e crescono. Sono pesci pacifici, non vogliono mangiarsi lo squalo, ma far fronte comune verso di lui e i suoi metodi borderline con lo squadrismo. Crescono di numero proprio per questo. In un momento storico in cui fare i paguri e cercarsi una protezione...



Pagina 1 di 50